Ricette con il frullatore ad immersione

federico-grilli
federico-grilli

Ricette con il frullatore: scopri quante idee puoi realizzare!

Le ricette con il frullatore ad immersione sono davvero molte. In questa pagina ho raccolto quelle più facili e sfiziose, senza tralasciare i grandi classici.

CONSIGLIATI PER QUESTE RICETTE

Le ricette con il frullatore ad immersione ci permettono di preparare, con grande facilità, molti piatti. Questo incredibile elettrodomestico è in grado di preparare tutto quello che serve per un pranzo o una cena e, grazie ai suoi strumenti in dotazione, bastano davvero pochi istanti.

Pratico e maneggevole, il frullatore ad immersione è un gadget da avere in cucina per preparare bevande, frullare zuppe direttamente in pentola o realizzare tutte quelle piccole ricette in cui un robot impastatore di grandi dimensioni sarebbe davvero scomodo.

Conoscere ricette con il frulatore ad immersione significa avere un passe-partout per ogni occasione, soprattuto quando arrivano ospiti all’ultimo istante. Divise in base al tipo di accessorio da usare, ci aiuteranno ad orientarci con più facilità.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Pesto alla ortolana

pesto alla ortolana

PESTO ALLA ORTOLANA, IL SAPORE DELL'ESTATE SEMPRE

Il pesto alla ortolana è una ricetta semplice e profumata che ricorda inevitabilmente il sapore della stagione calda. Ideale per condire la pasta, arricchire le insalate e le preparazioni da forno.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: FACILE
PREPARAZIONE: 5 min
COTTURA: no
COSTO: basso

INGREDIENTI

1/2 zucchina romana
1/2 carota
1/2 spicchio di aglio
1/2 cipollotto
30 g di pinoli
30 g di parmigiano
olio evo
sale grosso

PESTO ALLA ORTOLANA

PROCEDIMENTO

Il pesto alla ortolana è una ricetta povera ma dal grande sapore. Si adatta a molte preparazioni e può essere usata tutto l’anno. Come preparare il pesto è semplice, basta aiutarsi con un piccolo elettrodomestico a scelta fra il frullatore ad immersione, un mini robot da cucina e anche un frullatore tradizionale. Per questa salsa alle verdure la materia prima deve essere di qualità, come l’olio evo e il parmigiano, poi tutti gli ingredienti freschi. Procediamo a lavare e mondare la carota e la zucchina, che taglieremmo a tocchi nel bicchiere di un cutter con le lame sul fondo. Aggiungiamo l’aglio privato della parte interna amara, e anche un pezzetto di cipollotto fresco.

In alternativa vanno bene anche lo scalogno e la cipolla dorata, dosiamo la quantità per non avere un sapore troppo intenso. Versiamo l’olio evo quanto basta e i pinoli, poi il parmigiano grattugiato e una piccola presa di sale grosso. Procediamo a frullare a piccoli impulsi in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti. Pochi istanti e il pesto di verdure alla ortolana è pronto per essere servito come condimento sulla pasta. Consiglio di frullarlo poco se lo usiamo come pesto per la pasta, una consistenza leggermente granulosa è più piacevole al palato. Frulliamolo di più se lo vogliamo usare come salsa da spalmare sui crostini di pane, o per altre preparazioni.

SUGGERIMENTO

Possiamo conservare il pesto in frigorifero fino a 3 giorni, oppure in congelatore suddiviso in mono porzioni. Questa salsa alle verdure è perfetta anche da usare per torte salate.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Pesto ai pomodori sottolio

pesto-ai-pomodori-sottolio

PESTO AI POMODORI SOTTOLIO, la RICETTA VELOCE

Il pesto ai pomodori sottolio è una ricetta veloce in grado di arricchire un buon piatto di pasta. Perfetto da spalmare sui crostini di pane.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: FACILE
PREPARAZIONE: 5 min
COTTURA: no
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di pomodori sottolio
50 g di mandorle bianche
2 cucchiai di parmigiano
1/2 spicchio di aglio
olio evo
sale

PESTO AI POMODORI SOTTOLIO

PROCEDIMENTO

Un pesto ai pomodori sottolio è la perfetta soluzione per variare il condimento di un buon piatto di pasta, per arricchire le lasagne o per un gustoso spuntino spalmato su dei crostini di pane. La ricetta ha un costo contenuto, è facile da realizzare con un frullatore ad immersione o un mini robot da cucina. Nel bicchiere di un cutter con le lame sul fondo mettiamo i pomodori sottolio, aggiungiamo qualche granello di sale grosso e parte dell’olio dei pomodori. In questo modo aumentiamo il sapore del pesto.

Se non piace usare l’olio di conservazione del sottolio, possiamo usare il nostro olio evo. Sbucciamo lo spicchio di aglio e lo aggiungiamo insieme alle mandorle, al parmigiano e all’olio evo. Chiudiamo il cutter e frulliamo ad impulsi in modo da tritare grossolanamente il composto.

Consiglio di non frullare troppo la preparazione in modo da avere una consistenza granulosa e più gustosa rispetto ad una salsa liscia e molto frullata. In soli 30 secondi il nostro pesto è pronto per essere utilizzato. Conserviamolo in frigorifero fino al momento di servirlo, con il freddo si compatterà meglio.

SUGGERIMENTO

Questo pesto è ottimo per condire qualsiasi tipo di pasta. Lo possiamo preparare anche in anticipo e conservarlo in frigorifero per qualche giorno. Si può congelare tranquillamente.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Crema pasticcera al microonde

crema-pasticcera-al-microonde

CREMA PASTICCERA AL MICROONDE

La crema pasticcera al microonde è una ricetta facile e alla portata di tutti perché si prepara in 6 minuti esatti! Basta usare un frullatore ad immersione e un forno a microonde, tutto qui.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: FACILE
PREPARAZIONE: 5 min
COTTURA: 4 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

1 uovo
450 ml di latte intero
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina 00
buccia grattugiata di 1/2 limone

CREMA PASTICCERA AL MICROONDE

PROCEDIMENTO

La crema pasticcera al microonde è la soluzione migliore per non perdere tempo in cucina e ottenere un risultato perfetto. Non solo impieghiamo 6 minuti per la preparazione, ma non dobbiamo sporcare pentole e fornelli. Come sempre consiglio, usiamo le uova a temperatura ambiente per un migliore risultato. Rompiamo un uovo nel bicchiere in plastica di un mixer ad immersione, aggiungiamo il latte anche freddo di frigorifero (non serve scaldarlo), due cucchiai di farina 00 e lo zucchero. Preferisco usare il tipo semolato, quello fine, si scioglie meglio e il risultato è impalpabile come quello a velo. Grattugiamo la scorza di un limone non trattato e frulliamo tutto con l’accessorio gambo mixer per ottenere la giusta emulsione fra gli ingredienti, non serve usare la frusta poichè non scioglierebbe bene la farina.

In una boule adatta al microonde, quelle in vetro sono ideali, versiamo il composto ottenuto e cuociamo a 700W per circa 2 minuti. Trascorso il tempo, mescoliamo la crema con un cucchiaio e rimettiamo a cuocere per altri 2 minuti sempre alla stessa potenza. Terminata la cottura la nostra crema al microonde è pronta per essere gustata con qualche biscottino. Se la usiamo per farcire torte e crostate, meglio lasciarla riposare in frigorifero qualche ora prima di usarla.

SUGGERIMENTO

Per questa ricetta non bisogna usare la massima potenza del forno di circa 900W, la più indicata è 700W. Se avete esagerato con la prima cottura, provate ad abbassare la potenza nella seconda cottura. Al posto della scorza di limone possiamo grattugiare quella di un’arancia non trattata.

I MIGLIORI

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-08-19 at 08:43

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Pesto ai peperoni: pronto in pochi minuti

pesto-ai-peperoni
pesto-ai-peperoni

Pesto ai peperoni, non solo per condire la pasta

Perfetto per condire la pasta, oltre che per bruschette e formaggi. Mi piace servirlo sulla pasta con una grattugiata di ricotta salata! Preparalo in soli 5 minuti.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

200 g di peperoni sottolio
100 g di mandorle
100 g di parmigiano
basilico fresco
1/2 spicchio di aglio
olio evo
sale

PESTO AI PEPERONI

PROCEDIMENTO

Il pesto ai peperoni è un ottima salsa che può essere impiegata in diversi modi, non solo per condire la pasta. Se amate la cucina tradizionale, e avete tempo per farla, iniziate a cuocere i peperoni al forno, a spellarli e a tagliarli a pezzi. Io, preferisco usare i peperoni sottolio che compro al supermercato, in alternativa quelli fatti in casa da zia Paola! Per questa preparazione ci aiutiamo con un mixer ad immersione, oppure con un mini robot da cucina.

Scoliamo dall’olio di conservazione i peperoni, poi li tagliamo grossolanamente per metterli nel bicchiere cutter del frullatore ad immersione. Uniamo 1/2 spicchio di aglio (lo possiamo anche omettere si ci disturba), le mandorle e il basilico. Chiudiamo e procediamo a frullare a piccoli impulsi, quindi non in maniera continuativa, per non stressare il basilico. Apriamo il cutter e uniamo il parmigiano grattugiato, una presa di sale e l’olio evo. Frulliamo ancora a impulsi ma per più tempo.

In questo modo otteremo un pesto ai peperoni con una consistenza granulosa, se invece frulliamo in maniera continua, otteremo una salsa omogenea. In base all’utilizzo che ne vogliamo fare possiamo decidere il tipo di consistenza. L’importante è non scaldare troppo il pesto durante la lavorazione perché il basilico tende a diventare amaro. Terminata la preparazione possiamo mettere la salsa in frigorifero fino al momento dell’utilizzo. La possiamo conservare per diversi giorni, oppure congelare in piccole porzioni da usare quando vogliamo.

SUGGERIMENTO

La ricetta del pesto ai peperoni può essere variata anche con altri ingredienti, possiamo aggiungere della ricotta fresca per renderlo più delicato.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Salsa tonnata: perfetta in ogni occasione

salsa-tonnata
salsa-tonnata

Delicata e facile da preparare in pochi minuti

La salsa tonnata è una stuzzicante variante della maionese adatta a condire diversi tipi di carne, in particolare pollo e maiale. Si usa spesso negli aperitivi e antipasti, oltre che nel più celebre vitello tonnato. Questa preparazione è davvero facile, bastano solo 2 minuti!

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 5 min
COTTURA: 
COSTO: basso

INGREDIENTI

1 uovo
220 ml di olio di girasole
1 cucchiaino di aceto bianco
80 g di tonno sottolio
1 cucchiaino di capperi
2 acciughe sottolio
1 cucchiaio di cipolline sottaceto

SALSA TONNATA

PROCEDIMENTO

La salsa tonnata è da sempre considerata come una preparazione base della cucina italiana. Viene usata in molte portate fra le quali antipasti e contorni, oltre che nei secondi piatti di carne e nel più famoso vitello tonnato. Per la sua preparazione possiamo usare un pratico frullatore ad immersione, in alternativa vanno bene anche un mini robot da cucina o un frullatore. Per una buona riuscita consiglio di tenere tutti gli ingredienti a temperatura ambiente, in questo modo la base di maionese monterà perfettamente. Guarda il video della ricetta quì sotto. Rompiamo l’uovo nel bicchiere di un frullatore, aggiungiamo un goccio di aceto di vino bianco, poi l’olio di girasole. Posizioniamo il frullatore ad immersione sul fondo del bicchiere e facciamo in modo che la parte con le lame rimanga sempre aderente al fondo. Iniziamo a frullare senza fermarci per fare in modo che l’uovo crei l’emulsione con l’olio. Sempre rimanendo aderenti al fondo del bicchiere, muoviamo il frullatore ad immersione lentamente per inglobare completamente tutto l’olio di girasole.

Appena vediamo che l’emulsione sta trasformano tutti gli ingredienti in una perfetta maionese, possiamo iniziare ad alzare dolcemente il frullatore per amalgamare meglio. Dopo pochi istanti sentiremo un effetto ventosa, che significa che la maionese è pronta. Fermiamo il frullatore e togliamolo fuori dal bicchiere. La maionese deve presentarsi cremosa e compatta. A questo punto possiamo iniziare ad inserire il tonno ben sgocciolato dal suo olio di conservazione, le acciughe, e i capperi. Mi piace aggiungere delle cipolline sott’aceto per dare più sapore alla salsa tonnata, quindi ne mettiamo un cucchiaio e ricominciamo a frullare. Lo facciamo dolcemente per pochi istanti, in questo modo lasciamo la salsa grumosa e consistente, non deve risultare una vellutata. Terminata questa operazione, travasiamo la salsa tonnata in un contenitore ermetico o in una coppetta, lasciamola riposare in frigorifero per almeno 30 minuti prima di utilizzarla.

SUGGERIMENTO

La salsa tonnata può essere usata per condire molti piatti di carne, in particolare le carni bianche che hanno sempre poco sapore. Conservata in frigorifero si mantiene per diversi giorni.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Maionese: la salsa classica

maionese
maionese

Dalla maionese possiamo ottenere molte altre salse

La maionese è una delle salse base nella cucina tipica francese. Usata come condimento per molte ricette, è fondamentale per altre preparazioni: la salsa rosa, la salsa tonnata e la salsa tartara, solo per citarne alcune.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 7 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

1 uovo
200 ml di olio di semi di girasole
succo di limone q.b.
senape dolce q.b.
sale q.b.

MAIONESE

PROCEDIMENTO

La maionese è una preparazione veramente veloce. Per questa ricetta abbiamo bisogno di utlizzare un frullatore ad immersione. Nel bicchiere del frullatore ad immersione, rompiamo un uovo che abbiamo lasciato riposare fuori dal frigo. Aggiungiamo un pizzico di sale, e un cucchiaino di senape per conferire maggior sapore. A questo punto non dobbiamo fare altro che immergere il frullatore e lasciarlo sempre aderente al fondo del bicchiere. Avviamo il motore a velocità bassa, e aspettiamo che la nostra maionese inizi a prendere forma. Sempre senza muovere il frullatore, vedremo che la lama incorporerà l’olio all’uovo addensando la salsa. Guarda il video della ricetta qui sotto.

Muoviamo poco il frullatore fin quando non vediamo che la salsa è pronta.
Assaggiamo per regolare il sale, e aggiungiamo il succo di limone se la vogliamo fare nella maniera classica. Altrimenti possiamo lasciare solo la senape per un gusto alla “francese”. La maionese è perfetta per molte preparazioni e si può conservare in frigorifero per alcuni giorni, se ben chiusa.

SUGGERIMENTO

Alla maionese possiamo aggiungere altri ingredienti per trasformarla in altre salse: con del ketchup diventa salsa rosa, con tonno e capperi diventa salsa tonnata. Per utilizzarla come salsa negli hamburger, possiamo aggiungere dell’erba cipollina fresca e del pepe verde, oppure delle acciughe sott’olio e della senape in grani.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Crema pecorino e olive

crema pecorino e olive
crema pecorino e olive

Questa crema è perfetta sul pane carasau con un filo di olio evo

La crema pecorino e olive è ottima spalmata sui crostini e perfetta per condire un buon piatto di pasta. La sua preparazione è davvero semplice, leggi la ricetta!

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

80 g di pecorino grattugiato
60 g di olive verdi denocciolate
100 g di ricotta o philadelphia
timo fresco q.b.

CREMA PECORINO E OLIVE

PROCEDIMENTO

Per la preparazione della crema pecorino e olive abbiamo bisogno di un frullatore ad immersione e dell’accessorio cutter. In alternativa possiamo usare anche un mini robot da cucina. Nel vaso cutter con le lame posizionate sul fondo, inseriamo le olive denocciolate e ben scolate dal loro liquido di conservazione (salamoia). Per questa ricetta preferisco il sapore meno presente della ricotta, piuttosto che usare il formaggio spalmabile più saporito e meno morbido. Provatela in entrambe le combinazioni. Ora aggiungiamo la ricotta, il pecorino grattugiato e del timo fresco, tanto timo per profumare la nostra crema. Non ci rimane altro che chiudere il vaso cutter col suo coperchio, inserire il corpo motore e procedere a frullare: facile vero?!

 
In questa ricetta le olive ed il pecorino sono molto saporiti, non aggiungiamo sale alla crema perché sarà già sapida di suo. Negli ingredienti segnati ho messo la possibilità di usare, a scelta, la ricotta o il formaggio spalmabile. Procediamo a frullare in maniera diversa, in base all’ingrediente scelto. Se usiamo la ricotta, è bene frullare poco per ottenere una consistenza granulosa e non stressare la ricotta stessa. Quindi, prima le olive con il pecorino e poi aggiungiamo la ricotta con il timo. Se usiamo il formaggio spalmabile, frulliamo tutti gli ingredienti insieme per ottenere una consistenza cremosa.

SUGGERIMENTO

Questa preparazione si presta per molte ricette. Io la uso spesso per condire la pasta quando ho voglia di qualcosa di diverso dai soliti sughi. Mi piace aggiungere altre olive dopo averla condita.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Pesto greco: l’alternativa perfetta

pesto greco
pesto greco

La feta protagonista in un intenso equilibrio di sapori

Il pesto greco è l’alternativa al solito, buono, pesto alla genovese. Questa ricetta si prepara in 5 minuti: provala anche tu.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

70 g olive nere
50 g di feta
foglie di menta
1 spicchio di aglio
succo di limone
olio evo

PESTO GRECO

PROCEDIMENTO

Per la preparazione del pesto greco abbiamo bisogno di un frullatore ad immersione e dell’accessorio cutter. In alternativa è perfetto anche un mini robot da cucina. Nel bicchiere con le lame inseriamo le olive nere denocciolate, uno spicchio di aglio e qualche foglia di menta. Non abbiamo paura ad usare la menta in queste preparazioni perché è una chiave vincente! Ora tagliamo a cubetti della feta e la uniamo agli altri ingredienti, possiamo anche spezzettarla con le mani se vogliamo. Aggiungiamo l’olio evo ed un goccio di succo di limone, chiudiamo il cutter e procediamo a frullare a impulsi per ottenere una consistenza granulosa. Personalmente amo il pesto poco frullato, trovo piacevole la sensazione di riconoscere gli ingredienti al palato, al contrario di una salsa troppo liscia e lavorata.

Se vediamo che il composto risulta troppo asciutto, non dobbiamo fare altro che aggiungere ancora dell’olio evo o un goccio di succo di limone. Usiamo il pesto greco come condimento per un pasta fredda, magari aggiungendo qualche pomodorino e oliva nera. Questa salsa è perfetta anche da spalmare su dei crostini di pane, magari per un apertivo fra amici. In questo caso, dopo averlo preparato, lo lasciamo riposare almeno un’ora in frigorifero. In questo modo si compatterà maggiormente e risulterà migliore da spalmare.

POTREBBE INTERESSARTI

Questo condimento è ideale per la preparazione di una buona pasta fredda. Sai come preparare la pasta fredda senza fare errori? Ho scritto questa guida “Pasta fredda: come prepararla“ per aiutarti: la puoi leggere qui.

SUGGERIMENTO

Usiamo il pesto greco per condire una buona pasta fredda. Scegliamo delle mezze maniche e condiamo con olive nere, pomodorini, cipolla rossa tagliata sottile e foglie di basilico. Un generoso filo di olio evo per condire insieme al pesto.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Tapenade: più di un patè di olive

tapenade
tapenade

Non è un paté di olive, come molti credono, ed’è molto famosa in Provenza dove è nata.

La tapenade è una salsa a base di olive, capperi, acciughe, aglio e olio evo. Spesso usata come antipasto, è ottima anche per condire un piatto di pasta. Il suo sapore è decisamente superiore di qualsiasi patè di olive.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

70 g di olive nere denocciolate
70 g di olive verdi denocciolate
30 g di capperi dissalati
4 filetti di acciughe sottolio
olio evo
1/2 spicchio di aglio (facoltativo)
succo di limone (facoltativo)

TAPENADE

PROCEDIMENTO

Per questa preparazione possiamo usare un frullatore ad immersione o un mini robot da cucina. È molto importante avere degli ingredienti di qualità, come le olive e l’olio evo, per una buona riuscita di questa salsa. Iniziamo la preparazione della tapenade mettendo le olive nel vaso tritatutto di un frullatore ad immersione. Ora aggiungiamo l’olio evo fino a coprire la lama più bassa del cutter, poi i capperi e le acciughe. Io uso quelle sott’olio, se usiamo quelle sotto sale è molto importante lavarle bene per eliminare il sale in eccesso. Stessa cosa anche per i capperi sotto sale, altrimenti verrebbe molto salata. Nella ricetta originale andrebbe messo lo spicchio di aglio, preferisco invece aggiungere del succo di limone per rendere la tapenade più stuzzicante! Guarda il video della riceta qui sotto.

A questo punto possiamo chiudere il vaso tritatutto col suo coperchio e frullare per alcuni istanti, volendo anche con dei piccoli impulsi. Sulla consistenza voglio spendere qualche parola in più, si tratta di una salsa e non di una mousse, evitiamo di frullare troppo la tapenade! Meglio ottenere una consistenza granulosa più piacevole al nostro palato, quindi frulliamola di meno. Mettiamo la tapenade a riposare in frigorifero per qualche minuto.
 Intanto possiamo preparare del pane tostato da dividere a piccoli porzioni, sulle quali spalmare la nostra tapenade!

SUGGERIMENTO

Per un aspetto più rustico di questa salsa, possiamo tritare al coltello tutti gli ingredienti. Li sminuzziamo finemente, volendo anche con una mezza luna,  e poi li mettiamo in una coppetta. Aggiungiamo olio e limone e lasciamo macerare la tapenade in frigorifero per almeno 2 ore.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube