Coltelli da cucina

coltelli-da-cucina

Conosci i coltelli da cucina?

I coltelli da cucina sono fondamentali per lavorare bene e con facilità. Spesso possono essere un investimento importante, assicuriamoci di scegliere quelli giusti con l’aiuto di questa guida.

I coltelli da cucina sono la prima dotazione di base, senza di essi non potremmo fare nulla. Un coltello da chef, anche di tipo economico, rappresenta una buona soluzione per poter eseguire tutti i tagli principali. La differenza fra i coltelli è rappresentata da diversi fattori: la lama, il filo, l’impugnatura e la purezza del metallo, oltre al costo. Quando abbiamo tutti questi elementi presenti, allora possiamo dire di avere un buon set per lavorare. Se vi state domandando di quali coltelli da cucina abbiamo bisogno, la risposta la troviamo solo nelle nostre abitudini.
 
Se non amiamo trascorrere tempo in cucina, con un unico coltello potremmo fare quasi tutto. Ma se la cucina ci piace e gratifica, allora un set completo è quello che ci serve per poter lavorare con precisione. Ogni coltello ha usi e scopi diversi e la loro utilità dipende solo dalla nostra abilità. Ricordiamoci sempre che il coltello più pericoloso è quello che non sappiamo usare.

COLTELLI DA CUCINA

coltello-da-chef

COLTELLO DA CHEF

Quando parliamo di un coltello versatile, quello da chef è il più rappresentativo. Per i professionisti è un vero e proprio must have (da avere) perché viene considerato come un prolungamento del braccio. Con questo tipo è possibile tagliare un’infinità di ingredienti, dalla carne al pesce, ma è sconsigliato l’utilizzo per piccoli prodotti perché troppo grande da maneggiare. La lunghezza della lama può variare in base alle aziende produttrici, in genere dai 18 fino ai 25 centimetri.
coltello-santoku

COLTELLO SANTOKU

La particolarità di questo coltello è una lama dritta con delle piccole fessure scavate al suo interno nella lunghezza del taglio. Questo piccolo e curioso accorgimento permette di fare passare l’aria durante il taglio, impedendo che il cibo si attacchi alla lama, scivolando via. Tagliare e sminuzzare diventano operazioni più facili, così come affettare salumi e formaggio. Il coltello santoku può essere usato come un coltello da chef, sono validi entrambi per gli stessi tagli.

COLTELLO PER IL PANE

La lunghezza della lama è la prima caratteristica che salta subito all’occhio. Questo permette di poter tagliare qualsiasi tipo di pane senza spezzare le fette. I bordi seghettati possono tagliare sia il pane morbido che quello più croccante. Per usarlo nel modo corretto dobbiamo pensare di avere in mano una sega, con lo stesso movimento dobbiamo tagliare il pane per avere fette perfette. Con questo coltello possiamo anche tagliare prodotti da forno con un ottima performance. Il suo assetto lineare e basso nel corpo lo rende perfetto per tagliare l’anguria o il melone meglio dei coltelli a lama piatta.

COLTELLO MULTIUSO

È perfetto per tritare ed affettare verdure di medie e piccole dimensioni, lavorare i tagli di carne con facilità. Più piccolo del coltello da chef ma non quanto quelli da cucina, il coltello multiuso con la lama seghettata viene usato anche per tagliare i panini o sbucciare prodotti di medie dimensioni.
coltelli-da-cucina-disosso

COLTELLO DA DISOSSO

La lama stretta è la sua caratteristica insieme alla straordinaria flessibilità. Si usa per disossare la carne in maniera precisa per ridurre gli sprechi, grazie anche alla punta stretta e tagliente. Adatto ai tagli delicati che riguardano le articolazioni difficili del bestiame, ai tessuti connettivi e alle articolazioni. Alcuni chef lo usano anche per tagliare la pelle del pesce perché riesce a separarla in maniera perfetta dalla carne.
coltelli-da-cucina frutta

COLTELLO DA FRUTTA

Piccolo nelle sue dimensioni ma molto prestante, è un jolly per tutte quelle operazioni veloci per le quali un coltello più grande sarebbe difficile da gestire. La sua lama, sottile e ben affilata, è in grado di affettare, sminuzzare, sbucciare e tritare. Perfetto per la frutta, e la maggior parte degli ortaggi, adatto a quasi tutti i tagli grazie alla sua disponibilità sia con la lama dritta che seghettata.
coltelli-da-cucina-bistecca

COLTELLO DA BISTECCA

Questo è il classico coltello che è meno adatto a cucinare e più per mangiare, quello che nei ristoranti servono se ordini la bistecca. Il manico ha una buona presa e la sua lama è seghettata e ben affilata, proprio per assolvere al suo compito. Con questo coltello è possibile tagliare la bistecca come se fosse burro, la sua facilità d’utilizzo è incredibile. Lo possiamo trovare in vendita in confezione multipla con la doppia possibilità di lama, sia liscia che seghettata.
coltelli-da-cucina-spelucchino

COLTELLO SPELUCCHINO

La sua lama corta e curva ricorda il becco di un uccello. La sua particolare forma presenta enormi vantaggi anche se all’inizio l’utilizzo non è affatto facile. Con questa forma diventa più semplice poter tagliare tutti gli ingredienti rotondi, oppure per intarsiare lavorazioni particolari, o sbucciare le cipolle. Lo considero un piccolo jolly necessario in cucina.
coltelli-da-cucina mannaia

COLTELLO A MANNAIA

Lo possiamo riconoscere subito dalla forma rettangolare della lama. Il coltello a mannaia è quello che viene più usato in macelleria e il suo taglio preciso aiuta quando abbiamo delle ossa da lavorare. Si può usare anche per tagliare le verdure come la verza o il cavolo nero. In commercio troviamo diverse dimensioni e peso, questo ci permette di utilizzare quello più appropriato al nostro modo di lavorare in cucina.
coltelli-da-cucina-arrosto

COLTELLO DA ARROSTO

Una lama stretta e sottile caratterizza questo particolare coltello, non conosciuto da tutti. La sua lunghezza permette di tagliare o affettare arrosti di qualsiasi tipo di carne, come l’arista di maiale o il roast beef. La lama lunga e ben affilata garantisce la precisione oltre a permettere tagli più larghi.

COLTELLI DA CUCINA: MANUTENZIONE

Per avere sempre dei coltelli da cucina pronti per ogni operazione, dobbiamo imparare a prenderci cura di loro. Non aspettiamo che non taglino più per rifare la lama con l’apposito strumento, facciamolo ogni due settimane.

Usiamo sempre dei taglieri perfettamente puliti e giusti per ogni utilizzo. Quelli in plastica dura sono migliori rispetto al legno, troppo delicato, o a quelli in vetro che sono duri. Vi consiglio di leggere la guida sui taglieri in cucina e come usarli.

Riponiamo i coltelli nel cassetto della cucina, oppure nel loro pratico ceppo di appartenenza, in questo modo le punte non si sbeccheranno e la lama rimarrà ben affilata. Possiamo usare anche la barra magnetica sul muro, ma facciamo attenzione se abbiamo bambini in casa. Se acquistiamo dei set senza il ceppo li troveremo ognuno con una pratica custodia in plastica per riporli.

I coltelli di nuova generazione sono forgiati con leghe particolari o impugnature in materiali delicati per il lavaggio in lavastoviglie. Se non vogliamo avere brutte sorprese, laviamoli a mano e asciughiamoli subito, eviteremo la potenziale ruggine. Facciamo attenzione per i coltelli con lame in acciaio e carbonio che non vanno in lavastoviglie.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Ultimo aggiornamento Amazon 2021-11-30 at 14:34

Articoli consigliati