Come pulire la friggitrice ad aria

COME PULIRE LA FRIGGITRICE AD ARIA

Pulire la friggitrice ad aria è fondamentale per ottenere cotture perfette e croccanti. Con pochi e semplici passaggi sarai in grado di avere una macchina sempre nuova ad ogni utilizzo.

Pulire la friggitrice ad aria è importante dopo ogni utilizzo, proprio come laviamo i piatti dopo aver mangiato. Non importa se nell’ultima cottura abbiamo usato dell’olio oppure no, i frammenti di cibo si accumulano ugualmente e diventano sempre più difficili da rimuovere. Non solo, quando sentiamo un cattivo odore durante la cottura, oppure vediamo uscire del fumo, significa che stiamo bruciando tutto il grasso accumulato sulla parte riscaldante o nel cestello. Nel peggiore dei casi, potremmo anche aver dimenticato resti di cibo sotto la griglia forata del cassetto.

Generalmente l’eccessivo riempimento del cestello di cottura causa incrostazioni di cibo sulla serpentina, l’elemento riscaldante, questo poi produrrà del fumo. Per una migliore cottura, consiglio sempre di non riempire il cassetto oltre il livello indicato, è sempre meglio cuocere di meno per ottenere risultati migliori. Se non sappiamo come sfruttare al meglio la nostra air fryer, vi consiglio di leggere questa guida per imparare i migliori 12 trucchi per una cottura senza segreti.

ECCO COME FARE

PRENDIAMO TUTTO IL NECESSARIO:

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-22 at 08:22

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-23 at 07:18

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-22 at 08:22

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-22 at 08:22

Per prima cosa scolleghiamo dalla corrente la friggitrice e lasciamola raffreddare per 20 minuti.

Se le parti estraibili sono lavabili in lavastoviglie, posizioniamole capovolte nel cestello superiore (controlliamo il libretto delle istruzioni). Di norma è meglio tenerle lontano dai getti di acqua bollente per fare durare più a lungo il rivestimento antiaderente.

Se invece non possiamo utilizzare la lavastoviglie, rimuoviamo il cestello e la griglia e procediamo a lavarli con acqua calda e sapone. In caso di incrostazioni, lasciamo in ammollo in acqua calda e sapone per poi strofinare con una spugna delicata. Risciacquiamo e asciughiamo le parti per non fare formare eventuali tracce di ruggine.

Puliamo l’interno con un panno morbido e del detergente sgrassante per cucina (questo è perfetto), va bene anche del sapone per piatti, regoliamoci in base al tipo di sporco che troviamo. Verifichiamo che il detergente sia adatto per l’antiaderente. Asciughiamo con un panno o della carta assorbente.

Puliamo la parte interna superiore passando uno spazzolino sulla serpentina, se sono presenti incrostazioni di cibo queste cadranno in basso.

Su di un canovaccio capovolgiamo la macchina, in questo modo possiamo raggiungere con più facilità la serpentina riscaldante. Con una spazzola morbida la puliamo se non sono presenti tracce di cibo. Subito dopo passiamo un panno morbido umido e puliamo con delicatezza.

Se sono presenti incrostazioni prepariamo una semplice soluzione composta da due cucchiai di bicarbonato in una tazza di acqua e mettiamola in un dosatore spray. Spruzziamo la soluzione sulla serpentina e intorno alla zona rivestita in metallo, se necessario usiamo uno spazzolino per togliere le incrostazioni, poi spruzziamo nuovamente. Capovolgiamo la macchina e lasciamo riposare per 20 minuti, subito dopo puliamo con carta assorbente o un panno morbido. Rimettiamo il cestello e versiamo un bicchiere di acqua al suo interno, chiudiamo e impostiamo 200° per 10/15 minuti (dipende dallo sporco). Al termine svuotiamo il cassetto dall’acqua sporca.

Per mantenere sempre lucida e brillante la plastica esterna, adoperiamo un panno morbido umido oppure una soluzione pulente che non rovini la plastica lucida. Se invece la parte esterna è in plastica opaca o con superficie lavorata, possiamo usare anche una spugna morbida e del detergente neutro.

Asciughiamo tutte le parti rimovibili prima di rimontarle, compresa anche l’unità centrale. Rimontiamo tutti gli accessori solo quando completamente asciutti. Ora siamo pronti per nuove cotture.

COSA NON FARE

Non utilizziamo mai strumenti in metallo per rimuovere il cibo bloccato, la vernice antiaderente è molto fragile e potrebbe rovinarsi irrimediabilmente. Lo stesso anche per spugne abrasive, coltellini, e pagliette in fili di acciaio.

Attenzione a non usare mai disinfettanti per pulire la friggitrice ad aria. Non sono sicuri per le superfici che entrano in contatto con gli alimenti. Se vogliamo utilizzarli dobbiamo essere certi che nell’etichetta sia chiaramente scritto che sono approvati per le superfici a contatto con il cibo.

Lavare gli elementi in lavastoviglie è più sicuro che usare disinfettanti, il calore dell’acqua è in grado di sterilizzare i componenti nel giusto modo. Assicuriamoci che questi possano essere lavati in lavastoviglie (controlliamo il libretto delle istruzioni).

Non procediamo a pulire la nostra air fryer se ancora collegata alla corrente, o ancora calda dall’utilizzo. Scolleghiamo la presa e aspettiamo che la macchina sia fredda prima di maneggiarla e pulirla.

Non immergere la macchina in acqua o lavarla sul bordo del lavandino. Questo potrebbe creare un corto circuito all’impianto elettrico e danneggiare definitivamente la friggitrice.

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-23 at 07:18

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-23 at 07:18

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-22 at 08:22

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-22 at 08:22

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-30 at 02:34

Articoli consigliati