fbpx

I taglieri in cucina: come usarli

 In blog, come fare, guide, news, pulire

Questo articolo è stato aggiornato il

I taglieri sono una fonte pericolosa di contaminazione incrociata se non vengono puliti, conservati e usati correttamente, e sostituiti a causa dell’usura con l’età. Non sostituendo regolarmente i nostri taglieri ci esponiamo a seri rischi.

I taglieri che usiamo ogni giorno sono la causa più comune per la diffusione dei batteri. Le carni crude, in particolare il pollo crudo, possono lasciare tracce di salmonella e di campylobacter che causano intossicazione alimentare con sintomi comuni come vomito, crampi allo stomaco e diarrea.

I taglieri sono effettivamente poco igienici e possono facilmente ospitare questi germi, sia sulla superficie che nelle fessure, dove è più difficile rimuoverli. E, nonostante le nostre migliori intenzioni, lavarli dopo ogni utilizzo non ci protegge da tutti questi germi. Sfatiamo alcuni luoghi comuni.

come tagliare i pomodori

Come usare i taglieri in cucina

PENSIAMO PRIMA DI USARLO
Se il tagliere è appoggiato sul piano di lavoro della cucina, non possiamo ricordarci cosa c’era prima. Assicuriamoci che tagliere sia ben pulito prima di utilizzarlo, soprattutto se stiamo per tagliare qualcosa che non verrà cotto, come un sandwich o dei pomodori per un’insalata.

I BATTERI SUL TAGLIERE MUOIONO RAPIDAMENTE
Forse lo abbiamo sentito dire, ma non è vero.
Molti germi di intossicazione alimentare vivono per un bel po’ di tempo sulle superfici.
E. coli è un batterio che vive per settimane su taglieri e in frigo. I batteri possono anche crescere su frammenti microscopici di alimenti depositati nelle fessure dei taglieri.

non-mettiamo-la-carne-sul-tagliere

CI DOBBIAMO PREOCCUPARE SOLO DELLA CARNE CRUDA, PERCHÈ LE VERDURE NON CONTAMINANO I TAGLIERI
Questo è probabilmente il mito più sorprendente. Ma le verdure possono anche diffondere insetti da intossicazione alimentare. Ci sono state epidemie da avvelenamento da cibo di E. coli associati a porri e patate. Poiché questi cibi vengono consumati cotti, la probabile causa di infezione è dovuta alla contaminazione incrociata.

In altre parole, i batteri arrivano da cibi crudi a cibi cotti o pronti da mangiare. Un tagliere è il modo perfetto per diffondere quei germi. Ad esempio, si taglia un porro e poi un pomodoro e si finisce con la contaminazione incrociata da un alimento crudo che verrà cotto in un alimento pronto per essere mangiato crudo in insalata.

UTILIZZIAMO TAGLIERI SEPARATI
Quando si prepara il cibo è importante utilizzare taglieri separati per alimenti crudi e pronti da mangiare. Assicuriamoci però, di non confondere i taglieri. Il modo più semplice per evitare confusione è quello di usare taglieri colorati a seconda dei cibi che prepariamo.

taglieri e microbi

NON USIAMO PANNI O PEZZETTE PER PULIRE IL TAGLIERE
Gli studi hanno dimostrato che il panno da cucina è spesso la cosa più sporca della casa.
Se stiamo pulendo il tagliere dopo avere preparato carne cruda, pollame o verdure, dovremmo evitare di usare un panno perché i batteri di questi alimenti possono contaminare il tessuto e poi essere sparsi nella cucina quando puliamo altre superfici e utensili.

POSSIAMO LAVARE I TAGLIERI IN LAVASTOVIGLIE
Anche questo non è vero.
I taglieri in legno possono creparsi se li mettiamo in lavastoviglie. Anche se le istruzioni per la pulizia spesso indicano questo tipo di lavaggio, l’acqua calda e il sapone, spesso non sono sufficienti ad uccidere i germi.

come-lavare-i-taglieri-in-lavastoviglie
È SUFFICIENTE LAVARLI SOLO COL SAPONE LIQUIDO

Per qualcuno potrà essere uno shock, ma semplicemente lavare il tagliere non uccide i germi.
Lavarlo solo con il sapone liquido non lo renderà più igienico e pulito, perché non tutti i saponi contengono ingredienti che uccidono efficacemente i batteri. I saponi liquidi aiutano a rimuovere i batteri ma non li uccidono, questa è la verità. Pertanto si dovrebbe usare uno spray disinfettante sicuro da usare con il cibo.

I TAGLIERI GRAFFIATI SONO ANCORA IGIENICI
No, non lo sono affatto.
I batteri possono facilmente nascondersi in graffi e fessure, pronti a contaminare altri alimenti. Assicuriamoci di mantenere in buone condizioni tutti i nostri taglieri, perché se un tagliere viene graffiato o incrinato, sarà difficile da pulire, quindi meglio buttarlo via.

Questo vale anche per i taglieri in plastica che diventano difficili da pulire quando sono pesantemente segnati, quindi è necessario sostituirli regolarmente. Come fare per capire quando è il momento per sostituire un tagliere? Quando un normale panno in cotone rimane impigliato, significa che è giunto il momento.

come-tagliare-il-pane

Acquistali ora

set coltelli e taglieri
hse24 logo

COS'È IL CAMPYLOBACTER

La campylobatteriosi è una delle malattie batteriche gastrointestinali più diffuse al mondo e il suo tasso di incidenza ha superato in alcuni Paesi europei quello relativo alle salmonellosi non tifoidee. La sua diffusione negli ultimi 10 anni ha, infatti, registrato un incremento e rappresenta un problema di salute pubblica di impatto socio-economico considerevole.

TRASMISSIONE
Episodi epidemici di infezione da Campylobacter sono stati associati prevalentemente al consumo di acqua o latte contaminati, alimenti a rischio consumati crudi e, occasionalmente, a carne di pollo. La trasmissione del Campylobacter attraverso il latte può essere facilmente controllata tramite la pastorizzazione e quella attraverso l’acqua con un sicuro sistema di potabilizzazione. Carni di maiale e di ruminanti sono generalmente considerate a basso rischio, tuttavia le frattaglie crude di questi animali sono a rischio piuttosto elevato di trasmissione.

I taglieri consigliati

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend