fbpx

Contenitori in vetro: quali scegliere

 In blog, come fare, congelare, guide, microonde, scongelare

Questo articolo è stato aggiornato il

Conservare nei contenitori di vetro vale tutto l’investimento, perché significa non sprecare soldi buttando via il cibo. Il vetro è “universalmente riconosciuto come sicuro”, il che è sempre più importante per un mondo attento alla salute.

I contenitori in vetro sono ancora poco considerati in Italia, rispetto al resto del mondo, dove sono ampiamente diffusi. Sono diversi i fattori che ancora non fanno decollare la loro grande qualità, il prezzo, il peso, la praticità, la sicurezza, per citare quelli più conosciuti. Rispetto alla plastica, il vetro ha caratteristiche nobili che non possono essere sottovalutate. “Universalmente riconosciuto come sicuro”, il vetro è in grado di stabilire quel tipo di rapporto tattile con il consumatore, che la plastica non riesce a fare.

Mi sono già occupato in passato, di approfondire le differenze fra vetro e plastica, ne ho parlato in “Vetro o plastica: in quali contenitori è meglio conservare i cibi?”. Non amo demonizzare la plastica, per anni è stata protagonista in questo settore, e ancora si difende bene. Amo però far capire a chi legge, che ci possono essere delle differenze e che entrambi i materiali possono essere usati con serenità. In fondo i coperchi dei contenitori in vetro sono tutti realizzati in plastica!

federico-grilli-hse24

QUALI SCEGLIERE

Quali sono le caratteristiche più importanti da ricercare nei contenitori di vetro? Con tutte le possibilità che ci sono in vendita in questo momento, è veramente difficile orientarsi e fare l’acquisto migliore in base alle nostre esigenze. Ho consultato molti siti per vedere quanti prodotti esistono in vendita in questa categoria. Quante tipologie di contenitori, quante configurazioni, quali tipi di vetro vengono impiegati e quali plastiche usate per realizzare i coperchi.

Prima di acquistare un set di contenitori in vetro, dobbiamo leggere bene l’etichetta. Questo è molto importante perché non tutti i contenitori possono andare in forno o in freezer. Le aziende produttrici hanno differenziato il mercato di questo prodotto e, di conseguenza, realizzato diversi tipi di set. Naturalmente questo spiega la differenza di prezzo fra un contenitore in vetro e l’altro, anche se sono della stessa casa.

Di contenitori in vetro ne esistono tanti modelli, e tutti utili in cucina. Spesso sono divisi per tipologie: quelli adatti alla cottura in forno fino a 230°, quelli per il freezer fino a -20°. Poi ci sono quelli perfetti per tutti i giorni, che vanno in frigorifero ed in dispensa, e quelli per il microonde. Tenendo anche conto delle forme rettangolari, quadrate, rotonde ed ovali, sono davvero belli.

Mi sono fatto un’idea molto precisa sui contenitori in vetro, ed’è per questo motivo che ho scritto questa guida, per evitare di commettere errori durante l’acquisto, quindi, ecco alcuni preziosi consigli. In fondo non è solo vetro, no, è molto di più.

contenitori in vetro per alimenti

Scegliamo sempre il vetro temperato

Il vetro temperato è diverso dal normale vetro. Questo tipo è da 4 a 5 volte più forte perché è stato trattato per renderlo più resistente alla rottura durante le temperature estreme. Quando si rompe il vetro temperato, si rompe in piccoli pezzi senza bordi taglienti riducendo così il rischio di lesioni. Non tutti i contenitori in vetro sono certificati, cerchiamo la scritta “vetro temperato”.

Il vetro borosilicato è il migliore

Questo tipo di vetro è molto resistente alle crepe ed è particolarmente robusto agli shock termici a temperature elevate. È realizzato sostituendo il componente di carbonato di calcio, presente nel normale vetro, con l’ossido borico nel processo di produzione. Non è quindi un vetro “trattato” come il vetro temperato. Tra i due tipi, il vetro Borosilicato ha una resistenza agli shock termici superiore e funzionerà meglio se utilizzato per il riscaldamento degli alimenti in un forno a microonde o convenzionale.

Scegliamo coperchi ermetici

Quando conserviamo il cibo è molto importante mantenere l’aria, l’umidità e i parassiti, fuori dai contenitori. In questo modo evitiamo la contaminazione batterica e la muffa. Scegliere contenitori con coperchi ermetici e guarnizioni in silicone, è la scelta migliore rispetto ai coperchi tradizionali. I coperchi ermetici sono migliori perché più robusti e dotati di guarnizioni in silicone. Inoltre, il loro sistema di chiusura con ali ad incastro, permette una migliore adesione della guarnizione in silicone, lungo il bordo del contenitore. Questo significa renderlo completamente ermetico.

contenitori in vetro dettagli

Lavabili in lavastoviglie

Mentre i contenitori per alimenti in vetro sono lavabili in lavastoviglie, assicuriamoci che anche i coperchi siano lavabili nella medesima modalità. In genere lo sono tutti quanti. Soprattutto se vogliamo risparmiare tempo e fatica. La maggior parte dei coperchi di plastica nei set di contenitori di vetro, sono generalmente adatti alla lavastoviglie. Il consiglio migliore è quello di posizionarli sul ripiano superiore per evitare che l’acqua troppo calda possa deformarli. Se sono dotati di guarnizioni in silicone, è consigliabile rimuoverla per un più accurato lavaggio delle parti meno usate. Al termine del ciclo di lavaggio, la guarnizione (lavata anch’essa) andrà riposizionata nella guida del coperchio.

Uno dentro l’altro

Lo spazio in cucina è sempre un grande problema per tutti, non se ne ha mai abbastanza. Per questo motivo scegliamo sempre set di contenitori in vetro che si possano impilare uno dentro l’altro.Lo spazio guadagnato ci darà la possibilità di ospitare altri gadget per la nostra cucina! Le forme quadrate o rettangolari, sono le migliori per questo utilizzo.

contenitori impilabili

I VANTAGGI DEI CONTENITORI IN VETRO

La maggior parte dei contenitori di vetro sono realizzati in vetro temperato resistente al forno, al congelatore e lavabile in lavastoviglie.

Il vetro non ha nessuna percentuale di interazione chimica nella conservazione degli alimenti. Non è poroso, é impermeabile, e non c’è nulla che possa influenzare la consistenza, l’aroma o il sapore del cibo conservato al suo interno.

Il vetro trasparente dei contenitori permette una migliore visibilità del contenuto, soprattuto quando il frigorifero -o il freezer- è pieno. Non hai necessità di spostare tutto per vedere cosa c’è sul ripiano!

Il cibo scaldato -o cucinato- in un contenitore di vetro, ha un sapore migliore di uno scaldato in un contenitore di plastica nel microonde.

I contenitori in vetro possono essere riempiti con alimenti caldi subito dopo la cotture, senza dover attendere che si raffreddino.

Il passaggio al vetro potrebbe sembrare più costoso rispetto alla plastica. Vero. Ma è una spesa da fare una tantum e nel tempo, ci garantisce una qualità costante che la plastica non può assicurare.

I contenitori in vetro ci permettono di cucinare senza sporcare troppi accessori. Possiamo cuocere le nostre pietanze direttamente in forno, oppure scaldare nel microonde con grande facilità.

caratterisctiche dei contenitori in vetro

ASPETTO ECOLOGICO

Se si dovesse rompere un contenitore di vetro è possibile riciclare fino all’80% del vetro. Il processo di riciclaggio del vetro, utilizza il 40% in meno di energia rispetto alla produzione di nuovo vetro. Questo fornirà la stessa qualità, le stesse caratteristiche e le stesse prestazioni di un contenitore nuovo.

Il vetro è, nel complesso, una scommessa più sicura per la conservazione degli alimenti rispetto alla plastica. Sebbene la plastica in policarbonato sia resistente e duratura, può rompersi nel tempo a causa di temperature elevate e dell’uso eccessivo.

Ultimo ma non meno importante, l’uso del vetro è responsabile per l’ambiente, riducendo la quantità di plastica nelle nostre discariche.

carttersistiche tecniche del contenitore in vetro

ACQUISTALI ORA

contenitori-in-vetro-hse24

CURA E MANUTENZIONE

Quando usiamo i contenitori in vetro nel forno a microonde, evitiamo di lasciare il coperchio chiuso. Apriamo il coperchio e lasciamolo appoggiato sul contenitore prima di avviare il microonde. Questo serve a non creare una camera a pressione che potrebbe esplodere.

Il lavaggio a mano è l’ideale per la maggior parte dei contenitori in vetro. Quando li laviamo nella lavastoviglie, mettiamo i coperchi in plastica nel cestello superiore, mentre i contenitori in vetro in quello inferiore. Se il coperchio ha una guarnizione rimovibile in silicone, togliamola per pulirla separatamente dal coperchio, questo per assicurarci che nessuna muffa possa crescere negli interstizi.

È sempre meglio asciugare completamente i coperchi prima di riporli. Lasciamoli appoggiati sopra i contenitori, ma senza chiuderli a scatto. Questo per evitare il tipico odore di chiuso, oltre che per proteggere la longevità della guarnizione.

contenitori in lavastoviglie

Dopo il l lavaggio in lavastoviglie, è opportuno aspettare che i contenitori in vetro si raffreddino, prima di impilarli per riporli nella dispensa. Esiste una piccola escursione termica per la quale il vetro potrebbe attaccarsi all’altro se riposto ancora caldo.

Non sottoponiamo mai i contenitori a sollecitazioni termiche estreme. Prelevare il contenitore dal freezer e passarlo immediatamente nel forno caldo, potrebbe creare seri danni al vetro. Aspettiamo qualche minuto prima di effettuare questa operazione, dando tempo al vetro di abbandonare gradualmente la temperatura precedente per la nuova.

guarnizione in silicone

BENEFICI DEL VETRO

Esperienza

Il vetro crea connessioni emotive con i consumatori attraverso un’esperienza multisensoriale. È l’unico materiale per cui le persone sono motivate ad utilizzarlo, riutilizzarlo, a raccoglierlo e a differenziarlo per riciclarlo.

Salute

Il vetro è puro e impermeabile, quindi aiuta a mantenere freschi cibi e bevande. È facile da pulire, sterilizzare e riutilizzare, il che è sempre più importante per un mondo attento alla salute. È l’unico materiale a contatto con gli alimenti che è “generalmente riconosciuto come sicuro”.

contenitori in vetro con coperchi in plastica

Ambiente

Il vetro ha vite infinite: è riciclabile al 100%, da un contenitore all’altro, all’infinito. Quando si utilizza il vetro riciclato per produrre nuovi contenitori, vengono utilizzate meno materie prime e meno energia.

Gusto

Poiché è inodore e insapore, il vetro conserva e presenta il sapore di un prodotto esattamente come deve essere.

I MIGLIORI CONTENITORI IN VETRO DA ACQUISTARE

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend