fbpx

Coronavirus in cucina? Non ci sono prove

 In blog, come fare, guide, pulire

Questo articolo è stato aggiornato il

Al momento non ci sono prove che il coronavirus possa essere trasmesso attraverso il cibo.

Il coronavirus ha innescato un forte tam-tam sulle norme igienico-sanitarie da seguire. Tutti abbiamo imparato a starnutire e tossire nel gomito, a lavarci bene le mani, ad usare disinfettanti, ad evitare luoghi affollati. Per contrastare la diffusione del coronavirus (Sars-CoV-2) anche in cucina ci sono poche regole, oltre al normale buonsenso, che è bene conoscere.

Di recente l’Oms ha pubblicato un rapporto dove raccomanda di evitare il consumo di alimenti crudi o poco cotti di origine animale. Carne e pesce sono da cuocere con cura, ma anche uova e latte vanno cucinati e maneggiati con attenzione per evitare la contaminazione incrociata con cibi già cotti o da cuocere.

Quello che possiamo fare per contrastare il coronavirus, è di tenere tutti gli alimenti, cotti e crudi, ben separati durante la fase di conservazione nel frigorifero. Possiamo usare contenitori in vetro e plastica a tenuta ermetica, e rispettare le diverse zone del frigorifero per conservare il resto. Usare sacchetti adatti al freezer e ben chiusi per la conservazione sotto zero, usare anche macchine e sistemi sottovuoto per sigillare meglio gli alimenti.

Al momento non ci sono prove che questo virus possa essere trasmesso attraverso il cibo.

Facciamo attenzione a non usare gli stessi utensili che abbiamo impiegato per il cibo crudo (spatole, mestoli, coltelli vari), anche per quello cotto. Laviamoli spesso e separiamoli sul banco da lavoro. Stessa attenzione anche per i taglieri che devono già essere distinti in base agli usi. Se invece usiamo alimenti industriali, non abbiamo nessun problema di batteri in quanto, la pastorizzazione e le altre tecniche di conservazione industriale, rendono inattive le contaminazioni più frequenti.

Frutta e verdura hanno una superficie diversa dalla carne o dal pesce, questo rende meno persistente la vita dei micro organismi. Tuttavia è sempre meglio un buon lavaggio prima del consumo.

Per quanto riguarda la normale pulizia delle superfici della nostra cucina, è sempre bene tenerle in ordine e pulite. In questo particolare momento (coronavirus) l’uso del normale alcol si rivela efficace al 100%. Si possono usare anche l’acqua ossigenata allo 0,5 e la famosa Amuchina. Queste precauzioni sono più indicate in caso di quarantena che per la normale detersione.

Al momento non ci sono prove che questo virus possa essere trasmesso attraverso il cibo.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

germi-e-batterivirus-cover
 
Send this to a friend