fbpx

Frigorifero: gli errori da evitare

 In blog, come fare, guide

Il frigorifero è il cuore della cucina, prendersi cura di lui è un nostro dovere. Una cattiva conservazione può causare importanti contaminazioni batteriche. Impariamo semplici regole per una buona conservazione.

Quando sentiamo l’istinto di voler mettere ordine nel nostro frigorifero, probabilmente, abbiamo bisogno di creare spazio o di sprecare meno cibo, perché l’ultima volta ne abbiamo buttato parecchio. Non possiamo continuare a fare finta di niente quando vediamo i ripiani macchiati dallo yogurt caduto, le foglie di insalata attaccate alle pareti o il parmigiano versato in ogni dove. Quando si verifica uno di questi casi, è il momento di armarsi di coraggio e sistemare il frigorifero! Questa è anche l’occasione per pulirlo a fondo, perché spesso non lo facciamo con regolarità, come andrebbe fatto. Dopo aver terminato di staccare la carta del formaggio, ghiacciata sulla parete di fondo, ho pensato che una certa costanza nella pulizia del frigorifero potrebbe evitare questo genere di situazioni. Ecco alcuni consigli da seguire per una vita felice col nostro frigorifero.

frigorifero-temperatura

TEMPERATURA

Per conservare bene gli alimenti all’interno del frigorifero, è bene controllare che funzioni correttamente e che la temperatura sia impostata fra 1 e 4°C. Naturalmente provvediamo alla pulizia dei ripiani interni e di tutte le parti di uso comune del frigo, evitiamo la possibilità di potenziali rischi per la nostra salute.

CONTAMINAZIONE BATTERICA

Ogni parte del frigorifero, ogni ripiano, è pensata con temperature diverse per i singoli alimenti. Disponiamoli nel modo corretto ed evitiamo che si contamino fra loro, utilizzando contenitori in plastica o ripiani separati. Il cibo deve essere sempre avvolto nella pellicola trasparente o nell’alluminio, prima di essere sistemato sui ripiani.

DISPOSIZIONE

Disponiamo gli alimenti nel frigorifero in questo modo: nel cassetto in basso (che in genere ha una temperatura di 8°C) possiamo mettere frutta e verdura. La zona bassa è quella più fredda e adatta per i cibi più deperibili come pesce, carne e salumi. La zona media e alta ha una temperatura maggiore, perfetta per latticini, formaggi, uova, cibi cotti, sughi pronti etc. Mettiamo sempre le cose più piccole avanti e quelle più grandi dietro.

SCADENZE

Controlliamo le scadenze a distanza di giorni, disponiamo quelle più lunghe dietro e quelle brevi avanti. Controlliamo i barattoli già aperti (olive, capperi, pomodori, etc.) perché durano pochi giorni dopo l’apertura, se non ci ricordiamo quando li abbiamo aperti, meglio gettarli via.

CONSUMI

Per un corretto ricircolo della temperatura interna, è bene non tenere lo sportello del frigorifero aperto per troppo tempo. Meglio non riempire troppo il frigo per evitare che l’aria al suo interno possa circolare con difficoltà, compromettendo anche la stabilità della temperatura impostata.

CONSERVARE CON CURA

Non mettiamo il cibo caldo nel frigorifero, aspettiamo che sia a temperatura ambiente prima di riporlo al suo interno. Un piatto ancora caldo potrebbe alzare la temperatura interna del frigo e creare una contaminazione batterica fra gli alimenti freschi contenuti.

frigorifero-pulizia

PULIZIA

Puliamo con regolarità il frigorifero, ogni due settimane, con particolare attenzione ai ripiani inferiori dove spesso si raccolgono i liquidi caduti da quelli più alti. Una soluzione di acqua e bicarbonato è sufficiente per prevenire la formazione di muffe e colonie di batteri

GUARNIZIONI

Controlliamo la guarnizione della porta e sostituiamola qualora non riesca più a mantenere la temperatura interna impostata. Questo è un elemento che viene spesso trascurato e che è la causa principale del malfunzionamento del nostro frigorifero.

Sempre più riconosciuto quale oggetto sociale, è incredibile come il frigorifero parli di noi! Ho scritto un articolo sul frigorifero che spiega come utilizzarlo al meglio senza commettere errori, lo potete leggere qui.

INDISPENSABILI NEL FRIGORIFERO

In commercio esistono dei veri e propri organizzatori di spazio per il frigorifero, ma che possono anche essere impiegati per altri utilizzi in casa. Realizzati in plastica trasparente, robusti e facili da lavare anche in lavastoviglie, sono perfetti per mettere ordine e avere tutto a portata di mano senza far cadere nulla. Mi sono piaciuti molto, ne ho scelti alcuni qui sotto.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search