fbpx

Il galateo del caffè: come si beve e come si serve

 In blog, come fare, guide, news

In Italia consumiamo circa 6 kg di caffè pro-capite, in capsule o con la moka, per molti di noi rappresenta un simbolo di ospitalità, niente di più bello che offrire una tazzina di caffè. Ma come servirla?

Sembra strano ma in realtà esiste un vero e proprio galateo del caffè, come si serve e come si beve. Poche e semplici regole per evitare di vedere mignoli che volano in alto, di succhiare o di leccare il cucchiaino, di roteare la tazzina come fosse un bicchiere di Chardonnay.

come-servire-il-caffe

COME SI SERVE IL CAFFÈ

Il caffè non si serve a tavola, ma lo si serve in salotto. Solo al ristorante viene servito al tavolo.
Lo zucchero viene aggiunto da chi serve il caffè, che si deve informare di quanto zucchero desideri ciascun ospite e a riempire quindi ogni tazzina con il caffè e poi con lo zucchero.
Se si usa la macchina da espresso, il caffè viene fatto in cucina e poi servito in salotto con un vassoio ed un massimo di 5 tazzine alla volta, per non farlo freddare.
Può essere utile riscaldare le tazzine tenendole nel forno a 50°C per qualche minuto, in modo da non servire il caffè freddo. Il cucchiaino deve essere messo sul piattino dal lato del manico, possibilmente alla destra dell’ospite.

caffe-4

IL CAFFÈ SI GIRA ANCHE SE AMARO

Esiste un modo per girare il caffè, anche quando lo prendiamo senza zucchero. Questo serve a diffondere meglio gli aromi sprigionati dall’erogazione del caffè stesso, oltre a riconoscere i sapori della miscela scelta. L’uso del cucchiaino si rivela fondamentale sempre, lo usiamo semplicemente dall’alto verso il basso e mai in senso orario o antiorario. Naturalmente evitiamo di fare rumore contro le pareti della tazzina o di girarlo vorticosamente. Il cucchiaino si poggia sul piattino senza farlo passare per la bocca.

IL CAFFÈ SI BEVE IN MODO COMPOSTO

Poche e semplici regole che vanno sempre rispettate mentre beviamo il nostro caffè, evitiamo di fare rumore con la bocca, il caffè deve scendere in modo naturale dalla tazzina, non deve essere aspirato! Evitiamo di rovesciare la testa all’indietro per fare scendere anche l’ultima goccia. La postura prevede le braccia lungo il corpo mentre la mano destra prende la tazzina dal manico avendo cura di non sollevare il mignolo, poco chic e molto parvenu. La mano sinistra tiene il piattino col cucchiaino se siamo in piedi, altrimenti lo lasciamo sulla tovaglia se il caffè viene servito a tavola.

caffe-2

Il galateo non riguarda esclusivamente il caffè. Conoscere le buone maniere a tavola e saperle usare nei momenti opportuni fa bene all’autostima, perché aiuta a sentirsi appropriati in ogni situazione e sicuri di sé. Ho scritto una guida sul galateo della tavola che potete leggere qui.

LE REGOLE DEL BON TON

Il caffè va sempre servito col suo piattino.
Il cucchiaino non si divide mai con nessuno, anche se abbiamo confidenza col nostro ospite.
A chi lo gradisce amaro, si serve ugualmente il cucchiaino.
Il cucchiaino non va leccato e non deve essere usato per raccogliere lo zucchero sul fondo.
Lo zucchero lo mette chi serve.
La tazzina si prende con la mano destra avendo cura di tenere le dita raccolte, evitiamo il mignolo alzato.
Non si soffia sul caffè.
Il cucchiaino non va mai lasciato nella tazzina, meglio poggiarlo sul piattino.
La tazzina va portata alla bocca e non il contrario.

come-bere-il-caffe

Il galateo non riguarda esclusivamente il caffè. Conoscere le buone maniere a tavola e saperle usare nei momenti opportuni fa bene all’autostima, perché aiuta a sentirsi appropriati in ogni situazione e sicuri di sé. Ho scritto una guida sul galateo della tavola che potete leggere qui.

Macchine espresso sistema a capsule

Macchine espresso sistema a polvere e grani

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search