fbpx

Il microonde

 In come fare, guide, microonde

Si può vivere anche senza il  forno a microonde, ma averlo significa perdere meno tempo in cucina.

Smentiti definitivamente i luoghi comuni sul funzionamento del forno a microonde e le diverse opinioni sulla salute di chi lo utilizza, questo elettrodomestico rimane uno fra i preferiti di chi ama ottimizzare i tempi in cucina. Grazie alla sua tecnica di cottura, le sue funzioni sono molto apprezzate in quanto ci permettono di cucinare senza sporcare troppe pentole perché si può farlo direttamente nel piatto di portata. In questo modo si risparmiano tempo e energia. Diversi fra loro, i microonde ci permettono anche cucine combinate al grill o al vapore. Ogni apparecchio ha le sue esigenze e per tale motivo è opportuno leggere sempre il manuale d’uso del forno a microonde che troviamo all’interno della confezione. Particolare attenzione deve essere prestata ai materiali da usare per un corretto uso del forno a microonde. Nel caso di carta alluminio o metallo, utilizziamo esclusivamente tipi indicati dal produttore come adatti all’uso nei forni a microonde. Nel caso di pellicola, sacchetti, coperture, stoviglie o contenitori in plastica, utilizziamo esclusivamente tipi indicati dal produttore come adatti all’uso nei forni a microonde. Nel caso di oggetti in ceramica e terracotta, seguiamo le raccomandazioni del produttore. La carta oleata può essere usata tranquillamente nel microonde, così come la vetroceramica o il vetro. Nel caso di oggetti in melamina, seguiamo le raccomandazioni del produttore. Nel caso di carta assorbente, piatti o tovaglioli di carta, usiamo esclusivamente i tipi indicati dal produttore come adatti all’uso nei forni a microonde.

Come funziona il microonde

microonde-1

1. involucro
2. trasformatore
3. ventilatore
4. magnetron
5. guida d’onda
6. ventola di distribuzione
7. cavità di cottura
8. lamina di distribuzione
9. piatto girevole

microonde-2

Le microonde che il forno adopera per la cottura dei cibi sono onde corte elettromagnetiche che vengono generate dal megatron che le immette in un tubo metallico (guida-onde) che le proietta all’interno del forno stesso.
Le onde così prodotte agiscono direttamente sulle molecole d’acqua dei primi centimetri di spessore dell’alimento, mentre all’interno del cibo il calore si diffonde per conduzione.

Sicurezza

Questo elettrodomestico viene considerato sicuro in quanto nessuna delle sue parti esterne è in grado di provocare delle ustioni, tuttavia alcuni consigli è meglio seguirli:

  • prima di sfornare i cibi, lasciamoli riposare per qualche minuto.
  • Proteggiamo le mani con guanti da forno o comuni presine.
  • teniamo il viso lontano dal vano cottura al momento di aprire lo sportello, specie durante la preparazione di alimenti liquidi.
  • non inseriamo mai lattine o bottiglie nel forno perché possono esplodere.
  • gli alcolici non devono essere mai riscaldati nel microonde in quanto possono essere fonte di incendio.
  • I piatti cucinati devono essere protetti con la pellicola trasparente, che consente di vedere lo stato di conservazione.
  • gli alimenti con involucri naturali devono sempre essere bucherellati prima della cottura (mele, zucchine, patate etc.).
  • le uova non si possono cuocere intere ma solamente sbattute.

Importante:

microonde-in-fiamme

Se si sviluppa un principio d’incendio all’interno del forno a microonde, non apriamo mai lo sportello (che propagherebbe le fiamme) ma spegniamo la programmazione della cottura e stacchiamo immediatamente la presa della corrente. Lasciamo riposare e raffreddare prima di aprire lo sportello.

Quali contenitori usare nel microonde

Per la cottura nel forno a microonde bisogna usare materiali e contenitori specifici, in commercio se ne trovano di tutti i tipi, forme e prezzi.
Usiamo i recipienti in plastica, vetro, pyrex, silicone, terracotta, carta, porcellana etc.
Non usiamo mai il metallo perché respinge le microonde e danneggia il megaton.
Non adoperiamo pentole o recipienti in metallo o con decorazioni in metallo, contenitori di plastica non adatti o resistenti alla cottura nel microonde, cristallo, contenitori di ceramica crepati (perché potrebbero scoppiare).
E’ possibile usare della carta da forno o pellicola trasparente per la cottura dei cibi, verifichiamo prima dell’utilizzo che siano approvate per il microonde.

Per coprire i contenitori, si possono usare piatti di porcellana, coperchi di vetroceramica o pellicola trasparente. Se gli alimenti da cuocere o scaldare sono coperti, il tempo di cottura si riduce in quanto il vapore viene trattenuto e i cibi cuociono o si riscaldano più in fretta.

casseruola-rotonda-in-vetro

VETRO
È il materiale più indicato per cuocere a microonde. Attenzione: non mettiamo nel forno bicchieri o coppe di cristallo al piombo.

teglia-rettangolare-in-ceramica

PORCELLANA
Tutti i tipi di porcellana sono adatti, purché non presentino decorazioni in oro o in argento: il metallo può provocare scintille oltre a danneggiare il forno.

pellicola-trasp

PELLICOLA TRASPARENTE
È ottima per coprire gli alimenti, non solo perché resiste al calore, ma anche perché sopporta molto bene le temperature elevate.

casseruola-ceramica

CERAMICA, TERRACOTTA, CRETA
Purché siano smaltati a vetro e lo smalto non abbia crepe o fenditure.

contenitori plastica

CONTENITORI DI PLASTICA
I contenitori di plastica non resistenti al calore si deformano facilmente; verifichiamo che su di essi sia riportata l’indicazione “resistente al calore” (almeno 140°C).

carta-forno-1

CARTA DA FORNO
È indicata per la cottura a microonde. Prestiamo attenzione alla chiusura dei cartocci non adoperiamo fermagli di ferro, ma di plastica.

Quando un contenitore è sicuro?

logo-microonde-sicuro

Contenitore sicuro
Verifichiamo la presenza di questo simbolo sul contenitore che ne attesta l’uso per la cottura sicura. In caso contrario, cambiamo contenitore.

Quali contenitori non usare

padelle

Tutti i tipi di stoviglie di metallo adoperate generalmente per cucinare.
Pentole e padelle in acciaio, acciaio inossidabile, ghisa, smalto, alluminio o rame non sono indicate per riscaldare o cuocere a microonde (poiché essi riflettono le onde, che non riescono a raggiungere gli alimenti e non sono possono quindi riscaldarli). La stessa cosa vale per i piatti da portata in acciaio inossidabile.
Anche i recipienti di ceramica e creta potrebbero scoppiare: il fondo non smaltato o i bordi di tali recipienti assorbono umidità, si riscaldano e possono quindi rompersi.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search