Pentole a induzione

PENTOLE A INDUZIONE: ATTENZIONE AL FONDO

Per le pentole a induzione la vera differenza è nel fondo, conduttore di calore e attivatore per il piano cottura. Conosci le diversità e i loro usi?

Le pentole a induzione non sono tutte uguali, il fondo fa la differenza. Non solo per lo spessore ma anche per la composizione dello stesso che può, per i modelli interessati, ridurre notevolmente lo spreco di energia elettrica. Prima di acquistare un set di pentole è importante valutare l’esigenza che abbiamo e il tipo di uso che intendiamo farne in base al nostro modo di cucinare. In secondo luogo consideriamo anche la spesa da fare in base al modello che intendiamo possedere. I set di pentole hanno prezzi vantaggiosi a differenze dei singoli pezzi che ne hanno di più alti, in entrambi i casi i prodotti economici non sono una buona alternativa.

Penso che spendere qualcosa in più per le pentole a induzione sia una scelta saggia. Non solo per il discorso dell’antiaderenza che le accumuna a quelle tradizionali, ma per le caratteristiche del fondo a contatto con il piano cottura. La prima cosa che consiglio è quella di scegliere pentole di alta qualità, di investire sulle proprietà di cottura evitando sostanze tossiche come PFOA, PTFE, nichel e metalli pesanti. Naturalmente scegliendo il miglior fondo adatto all’induzione perché ne esistono di diverse forme, e ora capiamo il perché.

PENTOLE A INDUZIONE: IL FONDO

Come spiegavo nella guida “Padelle per induzione” il fondo gioca un ruolo importante e deve aver anche una certa robustezza e pesantezza per lavorare al meglio. In commercio esistono diversi tipi di fondo adatto per l’induzione, il più diffuso è quello con i puntini per via della sua economicità. Si passa poi dallo spessore al materiale usato, dal sistema di aggancio alla padella alla pesantezza. Anche il tipo di lavorazione del fondo, che può essere totalmente liscia o parzialmente piena. Così come la tecnologia di fissaggio, per saldobrasatura, con sistema meccanico o termo meccanico.

Fondo con piattello forato

Fissato con sistema meccanico al corpo della pentola, versatile e robusto per ogni tipo di cottura utilizzato principalmente per uso domestico per una distribuzione uniforme del calore. (Fonte: tognana.it)

Fondo con piattello pieno al 90%

Fissato con sistema termo-meccanico, permette una cottura professionale con ottima efficienza energetica sull’induzione. Fondo ad alto spessore anti-deformazione. (Fonte: tognana.it)

Fondo con piattello pieno al 100%

Fissato con sistema di saldobrasatura, permette una cottura ottima, ideale per un uso intenso con ottima efficienza energetica sull’induzione riducendo i tempi di cottura. Fondo ad alto spessore anti-deformazione. (Fonte: tognana.it)

Fondo incapsulato a triplo strato acciaio-alluminio-acciaio

Con piattello pieno fissato con sistema termo-meccanico o per saldobrasatura, ideale per una cottura intensa con ottima efficienza energetica sull’induzione. Fondo ad alto spessore anti-deformazione termo radiante.(Fonte: tognana.it)

Le pentole a induzione hanno tutte il fondo piatto che va a diretto contato con il piano cottura. Quando si crea il campo magnetico, all’accensione del piano, inizia la generazione del calore. Il ferro e le leghe ferrose, come la ghisa o l’acciaio, sono adatti a questo sistema mentre altri metalli come l’alluminio o il rame, no. Se invece sono inseriti come un’anima in diversi strati nel fondo incapsulato dell’acciaio, possiamo ottenere un fondo spesso con un enorme risparmio energetico. Qualunque tipo di fondo fra quelli elencati sopra, può essere agganciato alle padelle di diverso metallo, come l’alluminio che è fra i più utilizzati per le sue proprietà di rapida diffusione di calore.

PENTOLE A INDUZIONE: MAGNETISMO

Il magnetismo è la chiave per le pentole a induzione, perché per essere compatibili devono essere magnetiche, o meglio, il loro fondo. Le migliori in commercio sono altamente magnetiche sul fondo per garantire una perfetta erogazione del calore a contatto con il piano. Usando una calamita possiamo verificarne la potenza, oppure assicurarci che ci sia il simbolo dell’induzione impresso sul fondo della padella e sul cartellino di vendita. La qualità è un altro fattore importante così come il peso o la robustezza della pentola. Questo aspetto, la pesantezza, le rende più resistenti e meno soggette alle deformazioni che si possono avere quando il calore è intenso e istantaneo. Al contrario, le pentole molto leggere potrebbero non essere lette correttamente dal piano cottura, in particolare succede con alcune piastre a induzione di tipo portatili.


Le padelle troppo leggere o con il fondo troppo sottile potrebbero non riscaldarsi bene o per nulla, anche se vendute per induzione. Non è un caso leggere recensioni su Amazon di clienti insoddisfatti da prodotti a buon mercato che poi non funzionano. Ricordiamoci sempre che stiamo parlando della tecnologia a induzione e, in quando tale, in continua evoluzione. I piani cottura di nuova generazione sono pensati per ogni esigenza e sempre più performanti rispetto a quelli di qualche anno fa.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-01-27 at 08:05

Articoli consigliati