Pesto al basilico

pesto-alla-genovese

dal mortaio ai frullatori ad immersione, Ecco come preparare il pesto al basilico

Tipico condimento della Liguria, il pesto al basilico è una salsa a base di basilico che viene pestato nel mortaio di pietra insieme ai pinoli e all’aglio. La preparazione a freddo del pesto al basilico, lascia intatto il profumo e l’aroma di questa pianta, molto amata in Italia. Perfetto da usare sulla pasta, negli aperitivi e in molte altre preparazioni.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 15 min
COSTO: medio

INGREDIENTI

1 ciuffo di basilico fresco
1/2 spicchio di aglio
50 gr di pinoli
50 gr di pecorino
25 gr di parmigiano
olio extra vergine d’oliva

PESTO AL BASILICO

PROCEDIMENTO

Il pesto al basilico si può preparare seguendo il metodo tradizionale con mortaio e pestello. Io preferisco usare un frullatore ad immersione, ma anche un mini robot va benissimo. Laviamo il basilico sotto un getto gentile di acqua fredda, senza strofinarlo fra le dita. Lo adagiamo su alcuni fogli di carta assorbente e lo lasciamo riposare affinché possa scolare naturalmente l’acqua. Evitiamo di stressarlo per lasciare intatto il suo profumo. In un frullatore mettiamo i pinoli, l’olio evo, l’aglio e un pizzico di sale. Poi il pecorino romano e il parmigiano. Tamponiamo delicatamente le foglie di basilico e le mettiamo insieme agli atri ingredienti nel frullatore.

Procediamo a frullare a piccoli impulsi per evitare di scaldare troppo le foglie di basilico che, con il calore, cambiano profumo e aroma. Se vediamo che il pesto risultasse troppo denso, possiamo aggiungere ancora dell’elio evo. Se invece risultasse troppo liquido, per il troppo olio evo, possiamo aggiungere ancora del pecorino o parmigiano. Per ottenere una buona salsa, consiglio di tenere in freezer gli ingredienti principali per almeno un ora, in questo modo il suo colore sarà bello verde. Guarda il video della ricetta qui sotto.

SUGGERIMENTO

Il pesto al basilico può essere congelato in mono porzioni in contenitori di stagnola o in stampi per ghiaccio. Copriamolo con un filo di olio evo per evitare che si ossidi a contatto con l’aria. Basterà scongelarlo qualche ora prima della preparazione della nostra pasta.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Ultimo aggiornamento Amazon 2021-11-30 at 09:25

Articoli consigliati