crock-pot
Tu sei qui:

SLOW COOKER: LA PENTOLA ELETTRICA A COTTURA LENTA

La slow cooker, o pentola a cottura lenta, è un elettrodomestico che permette di preparare piatti deliziosi in modo facile e comodo. Grazie alla sua bassa temperatura di cottura prolungata, i sapori si intensificano e le carni diventano morbide e succulente. È ideale per chi ama cucinare piatti gustosi ma non ha molto tempo a disposizione. Basta mettere gli ingredienti all’interno, impostare il tempo e lasciare che la slow cooker faccia il resto. È un alleato prezioso per creare piatti saporiti e appaganti senza sforzo.

Queste sono alcune fra le migliori slow cooker maggiormente vendute e con recensioni ottime da parte dei clienti.

Ultimo aggiornamento Amazon 2024-03-02 at 03:11

La slow cooker è un elettrodomestico pratico e conveniente che offre numerosi vantaggi nella preparazione dei pasti. Con la sua cottura lenta e uniforme, permette di cuocere senza dover monitorare costantemente il processo. Con un’unica pentola, risparmiamo tempo, fatica e pulizie. Inoltre, la cottura lenta aiuta a mantenere i nutrienti e le vitamine degli alimenti, intensificando i sapori. Sebbene richieda ore di cottura, i risultati sono piacevoli e gustosi, specialmente per zuppe, arrosti e stufati. Tuttavia, è importante fare attenzione con verdure delicate e tagli di carne magri, che potrebbero non adattarsi bene a questa tecnica.
capacità riscaldante
La slow cooker è una pentola elettrica autonoma per la cottura a lungo termine. Composta da base riscaldante, pentola di cottura e coperchio. La base riscalda la pentola in modo uniforme grazie alle serpentine elettriche, mentre la terracotta o l’alluminio mantengono la temperatura costante. Il coperchio in vetro sigilla il calore. Un modo pratico per cucinare senza supervisione e ottenere risultati deliziosi.
La cottura con una pentola elettrica slow cooker, avviene attraverso l’impostazione delle temperature alte o basse. Quando impostiamo una temperatura bassa, la base riscaldante emette meno calore per un tempo maggiore. Mentre, quando impostiamo una temperatura elevata, la base emette più calore in minor tempo. Le temperature usate dalla slow cooker vanno dai 60°C ai 90°C. La cottura lenta non influisce minimamente sulla nostra bolletta elettrica. Usando basse temperature e calore contenuto, riesce a consumare davvero poco. Le slow cooker utilizzano basse temperature per trattenere l’umidità durante il processo di cottura.

La cottura lenta nella slow cooker è adattabile ad un’infinità di ricette esistenti. Questo significa poter cucinare le nostre ricette preferite. Ci sono però alcuni aspetti da considerare per i quali la slow cooker ha dei limiti. Non possiamo friggere rapidamente i nostri ingredienti perché le temperature alte non sono in grado di scaldare l’olio. Non possiamo replicare la cottura del forno per asciugare i cibi. I liquidi non subiscono l’effetto dell’evaporazione con le temperature alte (perché in realtà sono basse!).

I legumi in scatola o le verdure surgelate, possono risultare troppo cotte perché richiedono meno temo di cottura. La carne macinata, le polpette e i polpettoni, vanno rosolati a parte prima di essere inseriti nella slow cooker, per rimuovere il grasso. I cibi teneri come zucchine, piselli o pasta, devono essere aggiunti nell’ultima ora di cottura. Discorso simile anche per formaggi, latte e panna, che vanno invece aggiunti all’ultimo.

La cottura lenta non prevede l’utilizzo di olio o grasso, salvo rari casi, perché utilizza acqua e tempo per cucinare. Questo significa cucinare a basso impatto di grassi rispetto alla cucina tradizionale. Cucinare nella terracotta significa rendere le nostre pietanze ancora più gustose. Stufati di carne, minestre e zuppe avranno un sapore diverso rispetto alla normale cottura con altri metodi. Grazie alla cottura lenta, ogni tipo di cibo potrà essere cucinato con temperature più basse e senza grassi.
ATTENZIONE:
Molte ricette richiedono una preparazione classica in padella sui fuochi, prima di inserirle nella slow cooker ed avviare la cottura.
mangiare sano
Questo è un aspetto che molti di noi non hanno ancora ben chiaro. Quando si parla di cottura lenta, significa che la slow cooker impiega più tempo ad una temperatura più bassa. E la sua temperatura più alta, è in realtà bassa, perché altrimenti brucerebbe tutto. Ricordo che le temperature di cottura della slow cooker, vanno dai 60°C ai 90°C. Per cercare di spiegare meglio il concetto, vediamo alcuni tempi di cottura relativi a ricette conosciute.
Gnocchi alla sorrentina: 3 ore
Involtini al sugo: 4 ore
Pollo ripieno: 4 ore e 1/2
Arrosto di vitello: 4 ore
Fagioli all’uccelletto: 4 ore
Vitello tonnato: 7 ore
quale acquistare

Anche per la slow cooker, come in tutti gli elettrodomestici per la cucina, esistono diverse differenze nello stesso prodotto. Ecco cosa valutare prima di acquistare una slow cooker.

La forma della pentola interna

Ci sono due forme disponibili in commercio, le più diffuse sono quella rotonda e quella ovale.
Quella rotonda è poco costosa e meno ingombrante. Perfetta per zuppe e minestre, ma anche per stufati e spezzatini. Quella ovale è più voluminosa e meno economica, ha più spazio per permettere la cottura di cibi come pollo e arrosti, oltre a zuppe e stufati.

Dimensioni della pentola

Quasi tutte le slow cooker indicano sulla scatola capacità che non corrispondono alla realtà, perché non puoi cucinare fino all’orlo. Quindi, ricordiamoci che, la capacità effettiva è sempre di due terzi rispetto alla capienza indicata. I formati disponibili partono da due persone fino ad arrivare ad una famiglia di anche 8 persone!

Funzioni di cottura

Timer di auto spegnimento, temperature regolabili e programmi pre impostati, sono a disposizione di diversi modelli, ma non in tutti. Le slow cooker con controlli digitali sono le più costose rispetto alle basiche, con solo un paio di impostazioni. In generale possiamo dire che, essendo un elettrodomestico talmente semplice nella funzionalità, non ha necessità di troppe funzioni. Il suo prezzo contenuto, ne è la dimostrazione.

Qualità dei materiali

Le slow cooker possono avere la pentola interna in ceramica o porcellana, oppure in alluminio, in alcuni casi anche antiaderente. La pentola in ceramica permette l’uso anche nel forno di casa o direttamente sui fornelli a gas ed elettrici (no sull’induzione). Questo ne aumenta il valore/vantaggio per soffriggere o scottare la carne prima di passarla alla cottura lenta della slow cooker.

quale acquistare
Sembra quasi scontato che una pentola a cottura lenta sia un crock-pot, e che un crock-pot sia una pentola a cottura lenta. In realtà non è proprio così. Ci sono diverse somiglianze fra i due prodotti elettrici, ma sono due cose distinte e diverse fra loro.
 
CROCK-POT
Il crock-pot ha una storia alle sue spalle che inizia negli anni 70, quando fu presentato sul mercato come cuoci riso. Reinventato più volte negli anni a venire, il crock-pot oggi è una pentola a cottura lenta. Con questo nome viene generalmente indicata qualsiasi pentola a cottura lenta (slow cooker).
Il crock-pot è composto da una pentola in ceramica o porcellana inserita in una struttura metallica riscaldante. È dotato di un coperchio in vetro ermetico che aiuta a conservare il calore e l’umidità all’interno. All’interno della struttura riscaldante, che contiene la pentola, ci sono serpentine disposte sui lati e sul fondo per garantire una distribuzione uniforme del calore durante la cottura dei cibi. La temperatura del crock-pot varia dai 60°C ai 90°C e i comandi permettono di regolarla in base alle ricette. Grazie al calore diretto, si assicura una cottura sicura e antibatterica.

SLOW COOKER

Una pentola a cottura lenta (slow cooker) è composta dagli stessi elementi di un crock-pot: elemento riscaldante, pentola e coperchio in vetro. La differenza la troviamo proprio nella pentola che, invece di essere in ceramica o porcellana, è di metallo. Un’altra importante discriminazione è la costruzione della base riscaldante che, a differenza del modello più famoso, non ha elementi di calore lungo le pareti della pentola. In pratica il calore viene irradiato solamente dalla base. In questo modo si avranno cotture disomogenee e tempi più lunghi. Naturalmente sarà maggiore la possibilità di bruciare la ricetta avendo un’alta concentrazione di calore sul fondo.

La cottura lenta, resa possibile dalla tecnologia del crock-pot o della slow cooker, offre numerosi vantaggi. Questo metodo di cottura permette di risparmiare tempo ed energia, mantenendo intatti i nutrienti e il sapore degli alimenti. Grazie alla temperatura costante e alla cottura prolungata, si ottengono piatti succulenti e pieni di sapore. Inoltre, la cottura lenta permette di cucinare in modo sicuro e antibatterico. È un modo pratico e conveniente per preparare gustose ricette senza dover stare attenti ai fornelli.

VUOI CONOSCERE I MIGLIORI PRODOTTI PER LA TUA CUCINA?

Stai pensando di acquistare un nuovo elettrodomestico o vuoi cambiarne uno vecchio? Scegli il meglio per te, nelle mie liste  Amazon troverai i prodotti migliori con un giusto rapporto qualità prezzo. Ho scelto brand affidabili, qualità dei materiali e praticità di funzionamento. Dai uno sguardo e lasciati ispirare.

SCOPRI LE OFFERTE SU AMAZON!

VOTA
[Voti: 0 Media: 0]

Ultimo aggiornamento Amazon 2024-03-02 at 20:16