Carote glassate miele e noci

carote glassate miele e noci

CAROTE GLASSATE MIELE E NOCI

Le carote glassate sono un piatto vegetariano, facile da preparare, ottimo anche come accompagnamento a piatti di carne o pesce. Dal sapore delicato, si sciolgono in bocca che è un vero piacere!

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

Ultimo aggiornamento Amazon 2022-09-29 at 21:51

DIFFICOLTÀ: FACILE
PREPARAZIONE: 15min
COTTURA: 25 min
COSTO: basso
icona air fryer

RICETTA ADATTA ALLA COTTURA NELLA FRIGGITRICE AD ARIA

INGREDIENTI

5 carote
1/2 spicchio d’aglio
timo
olio evo
2 cucchiai di miele chiaro
1/2 bicchiere vino bianco
sale grosso q.b.
nocciole tostate

CAROTE GLASSATE MIELE E NOCI

PROCEDIMENTO

Le carote glassate sono un contorno facile da preparare. Prima di iniziare, accendiamo il forno ventilato a 200°, oppure a 180° se statico. Le carote che ho scelto per questa ricetta sono quelle col ciuffo, ma vanno bene anche quelle senza, l’unica accortezza che dobbiamo avere è quella di tagliare il ciuffo lasciando solo qualche centimetro (4 o 5) come decorazione.

Sbucciamole e mettiamole in una teglia da forno e, se dovessero essere troppo grandi, tagliamole a metà nel verso della lunghezza. Versiamo sopra dell’olio evo, qualche chicco di sale grosso e del timo fresco, mescoliamo accuratamente le carote in modo da avvolgerle nei sapori e disponiamole una accanto all’altra. Facciamo cadere dall’alto del miele, in modo da ricoprirle, poi aggiungiamo mezzo spicchio di aglio senza sbucciarlo e infine il vino.

Inforniamo le carote per circa 20 minuti in un mini forno elettrico a 180°. Controlliamo la cottura per lasciarle ben caramellate e tenere dentro. Se dovesse essere necessario, possiamo aggiungere mezzo bicchiere di acqua tiepida durante la cottura. Nel frattempo, riscaldiamo una padella antiaderente sul fuoco e tostiamo le nocciole a fiamma bassa per alcuni minuti, scuotendo spesso la padella per farle ruotare e tostare uniformemente.
Serviamo le carote glassate con qualche fogliolina di timo fresco, spolverandole con le nocciole tostate e tritate grossolanamente.

icona air fryer

Prerisclada la friggitrice ad aria a 200° per 4 minuti. Disponi le carote sul fondo del cestello di cottura, togli la grata forata, oppure usa una teglia adatta. Cuoci a 180° per 15 minuti rigirandole a metà cottura. Aggiungi altri 5 minuti e alza la tempertaura a 200°.

SUGGERIMENTO

Per tritare le nocciole grossolanamente, possiamo metterle in un sacchetto per il congelatore e, una volta chiuso e ben avvolto su se stesso, procediamo a batterlo con un martello per la carne.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Frullato al Nesquik

frullato al nesquik
frullato al nesquik

Troppo buono, non finiresti mai di berlo

Il frullato al Nesquik è la merenda dei campioni, una delizia per tutti i bambini. Il sapore di cioccolato è differente dai classici smoothie perché usiamo quello della prima colazione.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 5 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

1 banana
4 cucchiai di nesquik
miele
latte fresco

FRULLATO AL NESQUIK

PROCEDIMENTO
Il frullato al Nesquik è una di quelle cose che non finiresti mai di bere. Sono sempre stato un grande fan del Nesquik, sin da bambino quando lo mangiavo di nascosto col cucchiaino! Questa ricetta la possiamo preparare usando diversi accessori come un frullatore sottovuoto, un mini robot da cucina o un frullatore ad immersione come spesso faccio. Nel bicchiere in plastica del frullatore mettiamo la banana sbucciata e tagliata a fette. Aggiungiamo qualche cucchiaio di miele di acacia, meglio non usare qualità troppo profumate.
 
Poi un bel bicchiere di latte e per ultimo Nesquik a volontà! Saranno sufficienti 3 cucchiai. Inseriamo il frullatore ad immersione e procediamo a frullare gli ingredienti alla massima potenza. Lo facciamo muovendo il frullatore dal basso verso l’alto per farlo gonfiare d’aria e renderlo bello spumoso. Qualche istante e il frullato al Nesquik è pronto da servire. Possiamo arricchirlo con una decorazione di panna montata, per non farci mancare davvero nulla.

SUGGERIMENTO

Questo frullato è perfetto per le merende o per feste dei bambini. Aggiungiamo del cioccolato a scaglie quando lo serviamo.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Frullato di fragole e basilico

frullato-di-fragole-e-basilico
frullato-di-fragole-e-basilico

Ricco di nutrienti perfetto per un dopo allenamento

Il frullato di fragole e basilico si prepara in pochissimo tempo. Tutti ingredienti freschi di stagione per un sapore davvero unico, oltre ad un binomio insolito da provare.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 5 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

70 g di fragole
80 ml di yogurt bianco
80 ml di latte
miele
basilico

FRULLATO DI FRAGOLE E BASILICO

PROCEDIMENTO
Il frullato di fragola e basilico è un connubio fra vitamine e energia, adatto per una ricca merenda o dopo un allenamento in palestra. Questa ricetta la possiamo preparare con diversi elettrodomestici come un frullatore sottovuoto, un mini robot da cucina o un frullatore ad immersione, come in questo caso. Iniziamo a lavare le fragole, le puliamo bene e tagliamo via il picciolo verde. Su di un tagliere pulito le tagliamo in 4 parti e le versiamo nel bicchiere di un frullatore ad immersione.
 
Ricopriamole con qualche cucchiaio di miele, tipo millefiori, 4 o 5 foglioline di basilico ben lavato e mezzo vasetto di yogurt bianco (l’equivalente di circa 80 ml). Per ultimo, il latte freddo di frigorifero. Agganciamo l’accessorio gambo mixer al corpo motore, e immergiamolo nel bicchiere usando la massima velocità. Frulliamo tutti gli ingredienti per circa 50 secondi prima di versare il frullato di fragole e basilico nel bicchiere.

SUGGERIMENTO

Questo frullato lo possiamo interpretare in diversi modi. Possiamo sostituire il latte con quello di mandorle o di soia. Le fragole con i frutti di bosco.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Profiteroles al gorgonzola

profitteroles-al-gorgonzola
profitteroles-al-gorgonzola

Una ricetta senza cottura facile per tutti

Il profiteroles al gorgonzola è una variante del più classico dolce al cioccolato. Questa versione salata esprime tutto il suo contrasto quando incontra il miele. Delicato e particolare nel suo sapore, è un vero colpo da maestro in poche mosse.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 20 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

200 g di mousse al gorgonzola
100 g di bignè già pronti
miele per guarnire
noci

PROFITEROLES AL GORGONZOLA

PROCEDIMENTO
Per questa ricetta dobbiamo preparare una buona mousse al gorgonzola che ci servirà per la farcitura dei bignè. Consiglio di usare un frullatore ad immersione per avere una consistenza delicata. Qui puoi trovare la ricetta della mousse al gorgonzola. Con un coltello a seghetto tagliamo delicatamente la base di un bignè. Sono molto fragili e questa operazione deve essere eseguita con attenzione, altrimenti rischiamo di romperli fra le mani. Con un cucchiaino procediamo a riempire il bignè, ripetendo questa operazione er tutti gli altri. Dobbiamo calcolare la quantità di mousse da ripartire per i bignè a disposizione, quindi riempiamoli senza esagerare. Durante questa operazione è importante sporcare leggermente i bordi del bignè per fare in modo che la base, appena tagliata, possa aderire nuovamente sigillando così il bignè stesso. Procediamo in questo modo fino ad esaurire tutta la mousse al gorgonzola, oppure i bignè!

Su un piatto da portata adagiamo i bignè a formare una piccola piramide, come la forma del profiteroles classico. Per non fare cadere i bignè farciti, usiamo un po di mousse avanzata fra un bignè e l’altro, come fosse una colla. Ora inizia la parte più divertente. Immergiamo un coltello nel miele e immediatamente dopo lo facciamo sgocciolare sopra al profiteroles al gorgonzola, come una colata morbida e delicata. Continuiamo a decorare col miele fino a quando ci sembra che i bignè siano ricoperti a sufficienza. Per decorare il profiteroles, rompiamo fra le mani alcuni gherigli di noci e li facciamo cadere a pioggia sopra la composizione. Il risultato è spettacolare e il sapore ancora di più! Guarda il video della ricetta qui sotto.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Polpette di maiale in agrodolce

polpette di maiale in agrodolce
polpette di maiale in agrodolce

Delicato secondo piatto della cucina romagnola

Le polpette di maiale in agrodolce sono spesso molto apprezzate. In questa ricetta fondiamo aromi e spezie con il sapore delicato della carne di maiale.

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 20 min
COTTURA: 20 min
COSTO: medio

INGREDIENTI

200 gr di macinato di suino
pane raffermo
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano
3 cipolle piccole
farina
zenzero
cannella
miele
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe q.b.

POLPETTE DI MAIALE IN AGRODOLCE

PROCEDIMENTO
Le polpette di maiale in agrodolce sono molto delicate e gustose da servire. rappresentano l’alternativa elegante delle classiche polpettine al sugo. Per questa preparazione possiamo avvalerci del prezioso aiuto di un frullatore ad immersione, o di un classico mini robot da cucina. Spezziamo del pane in un recipiente e aggiungiamo dell’acqua per farlo ammorbidire. Dopo qualche minuto lo strizziamo bene dall’acqua e uniamo il macinato di suino, un uovo, sale e pepe, e qualche cucchiaio di parmigiano. Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto morbido e compatto. Ne prendiamo una piccola quantità e, con le mani, diamo la forma di una pallina. Procediamo in questo modo fino ad esaurirlo. Passiamo le polpette nella farina e ripetiamo l’operazione per fare in modo che siano ben infarinate.

Scaldiamo una casseruola antiaderente con dell’olio evo e, appena caldo, rosoliamo le polpette a fiamma vivace. Nel frattempo tagliamo le cipolle a grossi spicchi. Non appena le polpette avranno formato una bella crosticina aggiungiamo sale e pepe e spezie: zenzero e cannella, quest’ultima in piccolissima quantità. Uniamo le cipolle e versiamo un dito di acqua fino ad arrivare alla base delle polpette. Lasciamo prendere il bollore e copriamo con un coperchio per 20 minuti. Ricordiamoci di rigirare le polpette ogni tanto e di aggiungere eventualmente dell’acqua. Terminata la cottura lasciamo raffreddare qualche minuto prima di servire le polpette di maiale in agrodolce con abbondante miele! Guarda il video della ricetta qui sotto.

SUGGERIMENTO

Se volgiamo dare ancora più sapore alle polpette di maiale in agrodolce, possiamo aggiungere un goccio di aceto di vino bianco e un cucchiaio di zucchero di canna. A metà cottura uniamo dei grani di pese rosa che si sfalderà regalando il suo profumo.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto miele e rosmarino

risotto-miele-e-rosmarino
risotto-miele-e-rosmarino

In cucina bisogna sperimentare: ecco un buon primo piatto

Il risotto miele e rosmarino è uno di quei primi piatti gustosi che fanno sempre festa. Grazie ad ingredienti semplici questo piatto colpisce per la particolarità dell’accostamento.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 4 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso carnaroli
1/2 scalogno
olio evo
brodo vegetale
rosmarino fresco q.b.
miele millefiori
1/2 caprino

RISOTTO MIELE E ROSMARINO

PROCEDIMENTO

Il risotto miele e rosmarino ha una preparazione classica, come quasi tutti i risotti. Iniziamo dallo scalogno, lo tagliamo finemente e lo mettiamo in una padella antiaderente con un goccio di olio evo. La temperatura deve essere dolce per non bruciare lo scalogno. Nel frattempo pesiamo il riso carnaroli e lo aggiungiamo allo scalogno per farlo tostare qualche minuto. Possiamo sfumare con del vino bianco, oppure avviamo direttamente la cottura con il brodo ben caldo.

Per il risotto miele e rosmarino preferisco usare un brodo vegetale per non coprire i profumi degli ingredienti. Iniziamo ad aggiungere qualche mestolo di brodo vegetale e copriamo bene il riso. Continuiamo ad aggiungere il brodo senza mai lasciare asciugare il riso. Lo portiamo a fine cottura bene al dente, poi aggiungiamo il rosmarino fresco tagliato al coltello. Uniamo anche il formaggio caprino e spegniamo la fiamma. Iniziamo a mantecare il risotto fino a sciogliere bene il formaggio, qualche cucchiaio di miele e proseguiamo la mantecatura.

Lasciamo riposare qualche minuto prima di impiattare il risotto miele e rosmarino. In questa ricetta il formaggio caprino gioca un ruolo importante perché andrà a spegnere le note dolci del miele, rendendo delicato e particolare il profumo del rosmarino.

SUGGERIMENTO

Per questa ricetta ho usato il formaggio caprino proprio per le sue note acide che ben contrastano la dolcezza del miele. Consiglio anche di provare con una robiola (50 g), oppure con del gorgonzola dolce.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube