Poke di riso

poke-di-riso

poke di riso il pranzo fresco e veloce

Il poke di riso è una ricetta hawaiana adatta per un pranzo fresco e veloce. Piatto unico, la poke bowl è gustosa, sana e leggera, adatta a tutti e facile da realizzare.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: FACILE
PREPARAZIONE: 15 min
COTTURA: 12
COSTO: medio

INGREDIENTI

80 g di riso basmati
80 g di filetto di salmone
50 g di edamame
1/2 mango
1/2 avocado
1/2 cipollotto
ravanelli
sesamo
salsa di soia

POKE DI RISO

PROCEDIMENTO

Il poke di riso è un piatto tipico hawaiano a base di pesce crudo mangiato dai pescatori. La poke bowl è un primo piatto che si prepara anche in anticipo ed’è davvero facile e adatta a tutti. La prima cosa da fare è cuocere il riso, possiamo usare un pratico cuociriso (qui ne trovi diversi) oppure seguendo il metodo tradizionale o nel microonde. Quindi procediamo a sciacquarlo fino a quando l’acqua non sarà limpida, poi lo mettiamo in una casseruola con il doppio del peso di acqua e lasciamo cuocere a fiamma dolce. Appena pronto lo lasciamo raffreddare e lo mettiamo da parte.

Su di un tagliere pulito, con un coltelo di tipo santoku, procediamo a pulire il filetto di salmone dalla sua pelle e lo tagliamo a cubetti della stessa misura. Lo disponiamo all’interno di una ciotola e lo lasciamo marinare per un massimo di 1 ora con un paio di cucchiai di salsa di soia, volendo anche un cipollotto fresco tagliato finemente, e dei semi di sesamo.

Prendiamo i fagioli edamame e li sciacquiamo dal liquido di conservazione. In caso siano freschi, procediamo a sbollentarli in acqua per 5 minuti. Tagliamo il mango a cubetti e l’avocado a fettine insieme ai ravanelli. Ora componiamo il poke di riso mettendo il riso alla base di una ciotola, livelliamolo senza schiacciarlo troppo. Disponiamo sopra il salmone sgocciolato dalla sua marinatura insieme all’edamame, poi il mango, l’avocado e i ravanelli. Possiamo condire con della salsa di soia e del lime e poi servire.

SUGGERIMENTO

Per la marinatura del salmone possiamo unire anche del miele da sciogliere in un cucchiaio di aceto. Al posto del salmone possiamo usare un trancio di tonno fresco da marinare nello stesso modo.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Frittata di riso al timo

frittata-di-riso-al-timo
frittata-di-riso-al-timo

FRITTATA DI RISO AL TIMO

La frittata di riso al timo è una ricetta semplice e gustosa, sia calda che fredda. Adatta in ogni menù, si può servire anche come piatto unico o in buffet fra amici.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso
icona air fryer

RICETTA ADATTA ALLA COTTURA NELLA FRIGGITRICE AD ARIA

INGREDIENTI

80 g di riso già cotto
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano
40 g di scamorza affumicata
timo fresco
sale e pepe
olio evo

FRITTATA DI RISO AL TIMO

PROCEDIMENTO

La frittata di riso al timo si prepara in pocissimo tempo ed’è uno di quei piatti che regala sempre piacevoli emozioni. Per la sua preparazione abbiamo bisogno di un girafrittata per ottenere una cottura perfetta ed uniforme, oppure di una buona padella antiaderente. Il riso lo possiamo recuperare da un avanzo di cottura o prepararlo al momento e scolarlo bene al dente. Iniziamo a tagliare la scamorza affumicata a dadini, poi in una boule rompiamo un uovo e lo battiamo con una frusta. Aggiungiamo il parmigiano, il timo fresco, la scamorza e il riso già cotto, regoliamo di sale e pepe e mescoliamo tutto fino ad ottenere una buona consistenza.

Sul fuoco scaldiamo una padella antiaderente, perfetta anche la padella doppia fornetto, e la lasciamo andare a fiamma vivace per qualche minuto. Aggiungiamo un filo di olio evo e mettiamo il composto all’interno livellandolo bene per dargli la forma. Lasciamo cuocere con fuoco basso e chiudiamo con un coperchio. Aspettiamo di vedere formarsi la tipica crosticina prima di girare la frittata dall’altro lato. Una cottura totale di 15 minuti sarà sufficiente per la nostra frittata di riso al timo. Lasciamo raffreddare leggermente e serviamo la frittata accompagnata da un contorno di verdure.

icona air fryer

Prerisclada la friggitrice ad aria a 200° per 4 minuti. Disponi l’impasto in uno stampo adatto al cestello di cotura, vanno bene anche quelli in alluminio usa e getta. Puoi anche usare dei pirottini in alluminio per ottenere forme più carine e facilitarti la cottura. Cuoci a 180° per 8 minuti rigirando la frittata a metà cottura. Nel caso dei pirottini non devi girare.

SUGGERIMENTO

Nella frittata di riso al timo possiamo anche usare un riso allo zafferano o una caciottina saporita al posto della scamorza. Se avanza qualche verdurina già cotta in frigorifero, possiamo unirla agli aingredienti già presenti.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Riso alla cantonese

riso-alla-cantonese
riso-alla-cantonese

RISO ALLA CONTENSE, FACILE DA FARE A CASA!

Il riso alla cantonese è il primo piatto tipico della cucina cinese, saltato nella wok e ricco di colori e profumi. Protagonista il riso basmati e i suoi profumi.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso basmati
50 g di piselli
30 g prosciutto cotto
1 uovo
olio di semi di girasole
soia

RISO ALLA CANTONESE

PROCEDIMENTO

Il riso alla cantonese è fra le ricette più apprezzate in Italia, facile da preparare anche in casa grazie alla semplicità dei suoi ingredienti. Per iniziare mettiamo a bollire l’acqua e lessiamo i piselli per 6 minuti, poi mettiamo in cottura il riso basmati per i minuti indicati sulla confezione. Scoliamolo prima che sia al dente poiché finirà di cuocere con gli altri ingredienti. Durante questo tempo scaldiamo una padella antiaderente sul fuoco, rompiamo un uovo in un piatto e lo battiamo velocemente con una forchetta, poi lo versiamo in padella. Facciamo una frittata semplice e sottile che appena fredda arrotoliamo sul tagliere e la tagliamo a striscioline.

Scaldiamo un wok a fuoco vivace, oppure una padella antiaderente larga e comoda, aggiungiamo l’olio di semi di girasole e i piselli che abbiamo sbollentato in precedenza. Cuociamoli per 5 minuti o poco più, finché non risultino teneri, poi il riso scolato al dente. Saltiamolo velocemente aiutandoci a girarlo con una spatola in silicone o di legno. Qualche minuto e uniamo la frittata appena tagliata, saltiamo a fiamma viva e uniamo il prosciutto a dadini, quello già pronto del supermercato è perfetto! Rispettiamo l’ordine di cottura per evitare che il prosciutto cuocia. Possiamo condire il riso alla cantonese direttamente in pentola con un cucchiaio di soia, oppure usarla a freddo direttamente nel piatto.

SUGGERIMENTO

Il riso alla cantonese è perfetto da preparare in anticipo e scaldare in padella quando serve, oppure direttamente nel forno microonde. Si mantiene bene nei contenitori per diversi giorni. Ottimo anche per chi ama seguire il batch cooking, puoi leggere la mia guida su come organizzare i pasti nella settimana.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Riso con verdurine croccanti

riso-con-verdurine-croccanti
riso-con-verdurine-croccanti

RISO CON VERDURINE CROCCANTI, LA VALIDA ALTERNATIVA

Il riso con le verdurine croccanti è una variazione sul tema della più collaudata insalata di riso. Verdure fresche di stagione per un piatto adatto tutto l’anno, sia caldo che freddo.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 15 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso parboiled
1 zucchina piccola
1 cipollotto
1/2 peperone
1/2 carota

RISO CON LE VERDURINE CROCCANTI

PROCEDIMENTO

Il riso con le verdurine croccanti è una valida alternativa alla classica insalata di riso. Si prepara anche in anticipo e si può gustare sia caldo che freddo, adatto anche per rinfreschi e buffet. Iniziamo a cuocere il riso parboiled in acqua bollente e sfruttiamo questo tempo per preparare gli altri ingredienti. Sbucciamo la carota, la tagliamo a cubetti e la mettiamo subito in cottura in una padella antiaderente larga e comoda, perfetta anche la padella per induzione. Aggiungiamo l’olio evo, la carota e un cipollotto fresco tagliato a rondelle usando gran parte del gambo verde.

Tagliamo la zucchina a metà nel verso della lunghezza e poi a fettine, direttamente in padella. Per ultimo il peperone, tagliamolo a piccole falde, poi a cubetti regolari. Aggiungiamolo in padella insieme alle altre verdure, regoliamo di sale e pepe e proseguiamo la cottura per altri 6 minuti.
Scoliamo il riso al dente e aggiungiamolo a tutte le verdurine, manteniamo la fiamma vivace e rigiriamolo spesso per alcuni minuti. Serviamo il riso con le verdurine croccanti in piccole citole di ceramica
per una perfetta mise en place!

SUGGERIMENTO

Il riso è un piatto da preparare in anticipo e scaldare in padella o nel microonde. Perfetto per essere conservato diversi giorni in frigorifero o nei contenitori adatti, o per chi ama seguire il batch cooking, leggi la mia guida sulla cucina seriale.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto al gorgonzola

risotto-al-gorgonzola
risotto-al-gorgonzola

RISOTTO AL GORGONZOLA

Il risotto al gorgonzola è uno dei primi piatti che preferisco da sempre. Il connubio con il gorgonzola regala una cremosità incredibile al risotto con un caratteristico sapore tipico di questo formaggio.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso carnaroli
50 g di gorgonzola
1/2 cipolla
parmigiano
1/2 dado per brodo
olio evo
sale e pepe q.b.

RISOTTO AL GORGONZOLA

PROCEDIMENTO

Il risotto al gorgonzola mi ricorda molti momenti della mia vita, a partire dall’infanzia dove ne andavo matto! Sul tagliere pulito tagliamo finemente la cipolla con un coltello affilato. Scaldiamo una padella antiaderente sul fuoco, o una padella per induzione, con dell’olio evo e aggiungiamo la cipolla a stufare a fuoco basso. Uniamo il riso carnaroli dopo qualche minuto e lo lasciamo tostare rigirandolo spesso per non farlo attaccare. Ora sfumiamo il riso con mezzo bicchiere di vino bianco fino a lasciarlo evaporare. In questa fase il riso assumerà i profumi della cipolla, dell’olio e del vino, è importante rimestare sempre. Ricopriamo il riso con del brodo vegetale o, in alternativa, dell’acqua calda con il dado e procediamo alla cottura con fiamma leggermente vivace.

Controlliamo la cottura e aggiungiamo il brodo man mano che serve, non lasciamo mai seccare il riso. Dopo circa 12 o 14 minuti, controlliamo il tempo sulla confezione del riso, la cottura sarà ultimata. A questo punto spegniamo la fiamma e aggiungiamo il gorgonzola tagliato a pezzi, mantechiamo bene usando il calore del riso. Uniamo un cucchiaino di parmigiano e una sbruffata di pepe come contrasto. La consistenza deve risultare morbida a cremosa. Impiattiamo il risotto al gorgonzola e lasciamolo riposare 3 minuti prima di servire.

SUGGERIMENTO

Nel caso in cui il risotto al gorgonzola dovesse risultare troppo asciutto, aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua calda e rimettiamo sul fuoco per pochissimi istanti in modo da ammorbidirlo.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto alla parmigiana

risotto-alla-parmigiana
risotto-alla-parmigiana

RISOTTO ALLA PARMIGIANA

Il risotto alla parmigiana è un ottimo primo piatto che può essere arricchito con i sapori più diversi: dalle verdure ai formaggi. Non a caso lo definiscono “la base dei risotti”. Imparare a farlo può sempre tornare utile.

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso carnaroli
1/2 cipolla o scalogno
1/2 dado per brodo
1/2 bicchiere di vino bianco
1 bicchiere e 1/2 di acqua
10 g di burro
olio evo
20 g di parmigiano

RISOTTO ALLA PARMIGIANA

PROCEDIMENTO

Il risotto alla parmigiana è considerato la base dei risotti, a questo possiamo aggiungere ingredienti differenti e creare nuovi sapori, oppure gustarlo semplicemente alla parmigiana. Tagliamo uno scalogno con un coltello affilato sul tagliere pulito e lo mettiamo in una padella antiaderente a soffriggere dolcemente con il burro e un goccio di olio evo. Se usiamo piastre a induzione, o pentole a induzione, facciamo attenzione a regolare bene il calore. Appena si sarà appassito possiamo mettere il riso a tostare per alcuni minuti, rigirandolo spesso. Quando avrà assorbito il burro è il momento di sfumare con il vino, ne mettiamo circa meno di mezzo bicchiere e lasciamo evaporare.

Ora aggiungiamo il brodo caldo a ricoprire il riso e lasciamo andare la cottura controllandola spesso, appena vediamo che il riso si asciuga mettiamo ancora brodo caldo. E’ importante che il brodo sia ben caldo per non fermare il procedimento di cottura, per questo motivo lo teniamo sempre sul fuoco. Trascorsi circa 14 minuti il riso potrebbe essere pronto, assaggiamo e spegniamo la fiamma. Controlliamo sempre la cottura del riso che varia a seconda della qualità scelta o della marca produttrice. Uniamo un generoso pezzo di burro e un paio di cucchiai di parmigiano. Mantechiamo bene fino a ottenere una morbida consistenza. Lasciamo riposare qualche minuto e serviamo il risotto alla parmigiana con una sbruffata di pepe verde.

SUGGERIMENTO

Per fare il brodo al volo possiamo mettere un dado sbriciolato direttamente nel risotto e aggiungere acqua calda man mano che procede la cottura. In questo modo evitiamo di allungare i tempi. In alternativa lo possiamo fare noi o usare quelli confezionati.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Tartare di riso con verdurine

tartare-di-riso-con-verdurine
tartare-di-riso-con-verdurine

TARTARE DI RISO CON VERDURINE croccanti

La tartare di riso con verdurine è un fantastico piatto estivo molto saporito, perfetto anche all’interno di una dieta controllata.

CONSIGLIATI PER QUESTA RICETTA

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

80 g di riso
2 fiori di zucca
1/2 zucchina
1/2 peperone rosso
lime
menta
olio evo
sale
pepe

TARTARE DI RISO CON VERDURINE

PROCEDIMENTO

Preparare la tartare di riso con verdurine è molto facile, pochi ingredienti e verdura di stagione. Mentre procediamo alla cottura del riso con il metodo tradizionale, prepariamo la salsina per condirlo. Laviamo e mondiamo i fiori di zucca insieme a qualche foglia di menta, li mettiamo nel bicchiere di un frullatore ad immersione e procediamo a frullare tutto con 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe e il succo di mezzo lime. Scoliamo il riso al dente e lo freddiamo sotto l’acqua, poi procediamo a condirlo con 2/3 della salsa appena fatta. Teniamolo da parte e prepariamo le verdurine.

Mondiamo le verdure e le tagliamo a cubetti piccoli su di un tagliere pulito, poi le passiamo in una padella antiaderente con un cucchiaino di olio evo. Pochi minuti di cottura, giusto il tempo di scottarle, poi spegniamo la fiamma. Prendiamo un coppapasta e lo mettiamo al centro del piatto, disponiamo al suo interno il riso che abbiamo appena condito e gli diamo la forma con un cucchiaio. Sfiliamo il coppapasta e disponiamo sopra al riso le verdure appena scottate, condiamo con un cucchiaio della salsina che abbiamo usato per condire il riso. Qualche fogliolina di menta e siamo pronti per servire la tartare di riso con verdurine.

Questo piatto è perfetto da gustare con un vino bianco Tramin (Vigneti delle Dolomiti IGT Cuvée Bianco T 2020 Tramin) che ben si sposa con i risotti in generale. La cosa che mi piace di questo abbinamento è il profumo dei fiori bianchi e il sentore di mela che si nascondono nei colori giallo paglierino del vino. Fresco ed equilibrato, la sua leggera nota aromatica sarà il giusto connubio per la nostra tartare di riso con verdurine.

SUGGERIMENTO

Divertiamoci a cambiare le verdure in base ai nostri gusti, carota e cipollotto sono perfetti.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto al salmone

risotto-al-salmone
risotto-al-salmone

La grande tradizione del risotto senza usare salse e panna

Il risotto al salmone è un grande classico dei primi piatti italiani. Facile da preparare e adatto anche per occasioni importanti. Molte le sue varianti, come quella con i porri, ma in tutte non si usa la panna!

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 20 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

80 gr di riso carnaroli
50 gr di salmone affumicato
cipolla o scalogno
vino bianco q.b.
prezzemolo q.b.
burro q.b.
olio evo q.b.
sale q.b.

RISOTTO AL SALMONE

PROCEDIMENTO

Il risotto al salmone è un primo piatto della tradizione italia. Ingredienti semplici e il riso come protagonista. Iniziamo a scaldare dell’olio extra vergine d’oliva in una casseruola e, non appena caldo, aggiungiamo la cipolla che abbiamo già tagliato finemente. Lasciamo imbiondire per qualche minuto e uniamo il riso carnaroli. Mescoliamo a fuoco basso il riso con la cipolla per farlo tostare nell’olio caldo. A questo punto possiamo aggiungere due dita di vino bianco che serviranno a sfumare il riso e ad insaporirlo per bene. Continuiamo a mescolare delicatamente affinché il vino sia completamente evaporato. Guarda il video della ricetta qui sotto.

Abbiamo già preparato del brodo vegetale (in alternativa possiamo usare anche quello di pesce) che useremo per la cottura del riso. Lo mettiamo di tanto in tanto per fare in modo che la cottura non si asciughi troppo ed il riso sia sempre coperto. Mentre la cottura procede dolcemente, prepariamo il burro, che abbiamo lasciato a temperatura ambiente per qualche minuto, con del prezzemolo. Ci aiutiamo con una forchetta per amalgamare bene gli ingredienti aggiungendo, se vogliamo, altri tipi di erbette come timo, aneto o maggiorana. Prepariamo anche il salmone tagliandolo a piccoli pezzettini o a listarelle sottili. Controlliamo la cottura del riso e aggiustiamo di sale.
 
Trascorso il giusto tempo di cottura, abbassiamo la fiamma e mantechiamo il risotto con il burro al prezzemolo che abbiamo appena preparato! Lo giriamo più volte con dolcezza lasciandolo morbido, poi spegniamo la fiamma. Uniamo il salmone affumicato a fuoco spento, non deve cuocere. Mantechiamo il risotto con dolcezza affinché tutti gli ingredienti rilascino i loro profumi. Impiattiamo e guarniamo con del prezzemolo fresco e qualche pezzettino di salmone affumicato. Ecco pronto il nostro risotto al salmone!

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto miele e rosmarino

risotto-miele-e-rosmarino
risotto-miele-e-rosmarino

In cucina bisogna sperimentare: ecco un buon primo piatto

Il risotto miele e rosmarino è uno di quei primi piatti gustosi che fanno sempre festa. Grazie ad ingredienti semplici questo piatto colpisce per la particolarità dell’accostamento.

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 4 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso carnaroli
1/2 scalogno
olio evo
brodo vegetale
rosmarino fresco q.b.
miele millefiori
1/2 caprino

RISOTTO MIELE E ROSMARINO

PROCEDIMENTO

Il risotto miele e rosmarino ha una preparazione classica, come quasi tutti i risotti. Iniziamo dallo scalogno, lo tagliamo finemente e lo mettiamo in una padella antiaderente con un goccio di olio evo. La temperatura deve essere dolce per non bruciare lo scalogno. Nel frattempo pesiamo il riso carnaroli e lo aggiungiamo allo scalogno per farlo tostare qualche minuto. Possiamo sfumare con del vino bianco, oppure avviamo direttamente la cottura con il brodo ben caldo.

Per il risotto miele e rosmarino preferisco usare un brodo vegetale per non coprire i profumi degli ingredienti. Iniziamo ad aggiungere qualche mestolo di brodo vegetale e copriamo bene il riso. Continuiamo ad aggiungere il brodo senza mai lasciare asciugare il riso. Lo portiamo a fine cottura bene al dente, poi aggiungiamo il rosmarino fresco tagliato al coltello. Uniamo anche il formaggio caprino e spegniamo la fiamma. Iniziamo a mantecare il risotto fino a sciogliere bene il formaggio, qualche cucchiaio di miele e proseguiamo la mantecatura.

Lasciamo riposare qualche minuto prima di impiattare il risotto miele e rosmarino. In questa ricetta il formaggio caprino gioca un ruolo importante perché andrà a spegnere le note dolci del miele, rendendo delicato e particolare il profumo del rosmarino.

SUGGERIMENTO

Per questa ricetta ho usato il formaggio caprino proprio per le sue note acide che ben contrastano la dolcezza del miele. Consiglio anche di provare con una robiola (50 g), oppure con del gorgonzola dolce.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube

Risotto pomodori secchi e prezzemolo

risotto-pomodori-secchi-e-prezzemolo
risotto-pomodori-secchi-e-prezzemolo

Quando in cucina è un bene sperimentare

Il risotto pomodori secchi e prezzemoloè un piatto interessante e molto gustoso. Questa ricetta è nata per sbaglio, o meglio, dall’assenza di ingredienti freschi nel frigorifero, una personale sperimentazione che è andata a buon fine, almeno per me!

DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 10 min
COTTURA: 15 min
COSTO: basso

INGREDIENTI

100 g di riso vialone nano
40 g di pomodori sottolio
500 ml di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
1 peperoncino
cipolla
prezzemolo
parmigiano

RISOTTO POMODORI SECCHI E PREZZEMOLO

PROCEDIMENTO

Il risotto pomodori secchi e prezzemolo è una ricetta nata per sbaglio, una di quelle di cui te ne innamori e non ne puoi più fare a meno. Per iniziare la preparazione di questo risotto, tagliamo finemente la cipolla e la mettiamo a soffriggere in una padella antiaderente con poco olio evo. Aggiungiamo il peperoncino fresco tagliato a rondelle, se il suo gusto piccante non riscontra il nostro, possiamo anche non metterlo nella preparazione.

Non appena la cipolla sarà appassita, uniamo i pomodori sottolio ben sgocciolati e tagliati a pezzettini, li lasciamo andare qualche minuto a fiamma vivace. Ora aggiungiamo il riso e  procediamo alla fase di tostatura. Giriamo spesso il riso a fiamma bassa per sigillare i suoi chicchi, poi, sfumiamo con del vino bianco. Mantechiamo gli ingredienti prima di iniziare ad aggiungere il brodo vegetale, che possiamo preparare anche con un dado da brodo.

Controlliamo la cottura del riso senza farlo asciugare troppo unendo il brodo fino a coprirlo. Procediamo in questo modo fino al momento in cui il riso sarà al dente, ma non completamente asciutto. Spegniamo la fiamma e mantechiamo il risotto con un pezzetto di burro e del parmigiano. Impiattiamo il risotto pomodori secchi e prezzemolo con un ciuffetto di prezzemolo fresco e qualche pezzettino di pomodoro sottolio che ci siamo tenuti da parte.

SUGGERIMENTO

Per fare il brodo velocemente, possiamo sbriciolare un dado direttamente nel risotto pomodori secchi e prezzemolo, quindi aggiungere acqua calda man mano che procede la cottura. In questo modo evitiamo di allungare i tempi e di sporcare altre pentole.

SEGUIMI SUI SOCIAL

noi single in cucina youtube